Band e Redazionali

Barbagallo…che non ha mai smesso di correre senza meta…"Blue Record"

Carlo Barbagallo ci presenta “Blue Record”
“Barbagallo, che non ha mai smesso di correre senza meta, si ferma e guarda indietro. Riaffiorano le cicatrici del passato, lui le riapre e ci si tuffa dentro, il sangue dal vecchio sapore gustato con un palato più fine. Motociclisti effeminati che fanno i bulli, crooner da frontiera disoccupati,…

barbagallo

Barbagallo si presenta cosi...un pò cantastorie, un pò autobiografico, passionale e appassionato, emozionato e emozionale…tanto underground; inizia la sua avventura musicale nel 1985, sperimentando l’home-recording, e posizionando sul web molto del suo lavoro.

Creatività sposata ai mezzi d’avanguardia, collaborazioni e approfondimenti, una continua ricerca e un avanzamento tenace verso i traguardi più ambiti: tutti conquistati; dalla specializzazione alla composizione e alla produzione musicale nonchè alla sperimentazione, Carlo Barbagallo, questo il nome completo dell’artista,  fa della musica un mezzo semplice e complesso al tempo stesso, plasmabile e fluido.

il nuovo album è stato rilasciato tra marzo e aprile 2013, in streaming ed è intitolato “Blue record”, comprende otto tracce , mi ha entusiasmato molto il pezzo dal titolo “Radion” ma devo citare anche “Rats e Mosquitoes” per l’ambientazione sperimentale rarefatta,  l’electro che ti assorbe e ti distende, un invito alla meditazione sonora; del resto tutto l’album cattura e invita all’ascolto, con un’olografica mano che ti afferra e lascivamente ti porta dentro la musica.

Album di spessore  è di certo un momento di alta musicalità. Apprezzatissimo.

I link di Barbagallo:

Ascolta Barbagallo

Barbagallo blog

 

Facebook Comments

Previous post

NOISEFUL SILENCE: "Shades Of Red" uscito il 14 giugno

Next post

Magic Lunch Double Crunch: “Automatic Day”

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”