Band e Redazionali

Sursumcorda: "Musica d'Acqua" le immagini disegnate con le note

dal folk, al jazz, alla world music
I Sursumcorda sono un gruppo dalle radici milanesi, che ha di recente pubblicato una raccolta di brani per cortometraggi, per documentari e altri lavori visivi. Brani che si snodano tra diversi generi.

3243957050-1

Il nuovo album si compone di  undici brani, undici immagini sonore, rarefatte, vissute, dal titolo:   “Musica d’Acqua”.

L’album è una raccolta di  brani realizzati secondo un ampio criterio compositivo spaziando dal folk, al jazz, alla world music, e utilizzando strumenti occidentali e orientali, tradizionali, acustici ed elettronici,
sposando la musica alle immagini e introducendo tutti gli strumenti possibili, in un percorso di ricerca e sperimentazione.

I Sursumcorda escono da un 2012 ricchissimo di concerti e di live, di soddisfazioni e successi di vario tipo, grazie anche al grande affiatamento che coesiste nel gruppo e alla grande esperienza musicale di ognuno, il nuovo album è la sintesi della padronanza di espressione di questo gruppo cosi particolare.

Sul loro lavoro hanno rilasciato una dichiarazione che spiega il senso e gli obbiettivi di questa piccola orchestra: “Per noi è fondamentale capire nei live se l’emozione che abbiamo provato nella fase di composizione sulle immagini è percepita anche dal pubblico. È davvero una sorpresa quando scopriamo che oltre ad aver provato le nostre emozioni, chi ci ascolta ne aggiunge altre: significa che il tentativo di “far viaggiare” con la musica è riuscito”.

Musica d’Acqua è l’essenza di undici musicisti che si confrontano con una trentina di strumenti, in un mix che va oltre le righe di suoni , sonorità e  melodie, rielaborate, plasmate, in modo  lirico, ma al tempo stesso con una definizione di spazio e esplorazione in ogni possibile genere; album di difficile classificazione Musica d’Acqua si colloca in quella posizione privilegiata di “unico” e “ineguagliabile… a metà tra magia e talento.

Tutto sui  Sursumcorda

Sursumcorda-on-stage

Previous post

Marcello Romano: Man on the Moon

Next post

STRANGE CORNER: l'hardcore vecchia scuola

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”