Aiuto EmergentiBand

Organizzare bene la band a cominciare dall’inizio !

Dare inizio alla formazione di una band potrebbe sembrare semplice per molti, ma in realtà può rivelarsi anche la fase più complicata per tante altre persone.

Se non organizzi bene la band a cominciare dall’inizio, rischi di cadere in un circolo vizioso: inizi a provare con un musicista al posto di un altro per poi passare ad un altro ancora sperando di trovare qualcuno che sia davvero pronto per suonare quel tipo di canzone che vuoi tu . Insomma procedi passando da una prova all’altra dando vita ad una band decisamente disfunzionale.
Allora eccoti qualche dritta per salvare te stesso da questo stress, e partire davvero bene sin dall’inizio!



1. Sapere di chi hai bisogno


Prima di iniziare a mettere su una band, è fondamentale capire prima esattamente di che tipo di band tu hai bisogno. Se tu e un tuo amico suonate insieme, tipo tu la chitarra e lui la batteria: bene, quindi avrai bisogno di un bassista adatto al tuo genere di canzoni sembrerebbe logico. Tuttavia, è facile finire per accettare un inaspettato tastierista o un chitarrista in più solo perché quella persona ti sta simpatica, ma dimentichi così che il tuo obiettivo primario è formare una band con elementi che sappiano suonare bene insieme. Quindi immagina prima di che musicisti hai bisogno e scegli le persone in base a quel ruolo : è solo a questo che ti devi attenere inizialmente.




2. Trova i musicisti giusti


Ora che sai che tipo di musicisti cerchi, puoi iniziare a cercarli: sono svariati i posti in cui puoi entrare in contatto con musicisti, dal passaparola tramite amici, alle pagine social fino ai forum di siti specializzati.




3. Rendere chiare alcune regole


Pur essendo ancora una band agli albori, non c’è bisogno di complicarsi già la vita e magari finire per litigare sulla spartizione degli introiti futuri. Però qualche regola che renda chiaro il percorso della vostra band è indispensabile. Si tratta di saper essere sin dagli inizi seri e professionali, chiedetevi allora:

– Qual è il vostro piano d’azione?
– Dove farete le prove?
– Se saranno necessarie delle spese, come le affronterete?

Più la band crescerà, e più saranno anche le regole da stabilire per organizzarsi al meglio.




4. Chi sarà il Leader?


Molte band scelgono un leader “naturale”, magari è chi scrive le canzoni o chi ha formato la band. E’ importante capire a chi spetta l’ultima parola a seconda degli aspetti in questione, per esempio, riguardo le canzoni, gli obiettivi della band o la strada da perseguire…
Poi ci vogliono dei referenti specifici in base al lavoro da svolgere. E’ importante che quando inizierai a suonare in giro o a promuovere la band, ci sia un referente per ogni aspetto tipo: qualcuno che sa occuparsi di organizzare serate musicali, qualcun altro che sappia ben gestire i social per le promozione ecc..




5. Iniziare a suonare!


Sicuramente la fase più bella e importante per una band è stare insieme e suonare: pur avendo grandi progetti, è questo che conta anche per assicurarsi di stare davvero bene insieme, così che la band possa seguire un percorso verso il meglio. E’ inoltre l’occasione giusta per capire chi sta vivendo seriamente questa esperienza e chi no: chi si impegna davvero per la band è chi ha deciso di fare della musica la propria vita, per chi invece la musica è un semplice passatempo, ben presto scoprirà che con l’aumentare degli impegni, aumenterà anche il tempo da dedicare alla musica e allora dovrà decidere se proseguire o meno al fianco della band.




Suggerimenti:


1. Fronteggiare i cambiamenti
In una band non bisogna mai far finta di nulla: se c’è un problema anche piccolo, è il caso di discuterne, per non corrompere l’armonia tra i membri e di conseguenza anche il percorso che si è intrapreso insieme. Verrà poi un tempo in cui vanno discusse cose importanti: la registrazione in sala, investire soldi per il tour, i soldi di cui ciascuno può farsi carico o quelli da dividere. Spesso può trattarsi anche di argomenti scomodi, ma ci sarà una piacevole sensazione di sollievo una volta affrontati.


2. Chi ha scritto le canzoni?
Gli autori delle canzoni ricevono introiti per le canzoni firmate da loro: c’è chi decide di dividerli con la band e chi no, e quindi diventa importante anche capire chi avrà questo ruolo. E’ meglio discutere della questione prima che i soldi arrivino: qualcuno potrebbe pensare che un piccolo contributo ad una canzone, tipo un suggerimento, può renderlo autore e tu magari non sei d’accordo. E’ bene chiarire in partenza questi dettagli, così da non ritrovarsi in situazioni più scomode successivamente.

Abbiamo messo un bel po’ di carne al fuoco e siamo ancora ai primi passi ma i lavori iniziati bene, hanno più probabilità di finire meglio!




Facebook Comments

Previous post

Disponibile dal 2 maggio il nuovo Singolo e VideoClip “Hey! Per Caso Hai Visto Lei?” di SALVOEMME

Next post

5 punti per una buona recensione

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”