Aiuto EmergentiSocial Network

I pro di una pagina Facebook

Quando la pagina è meglio del profilo
Molto spesso i musicisti che mi avvicinano fanno prima o poi la stessa domanda: “Non ho una pagina facebook, ma ho un profilo personale e tutti mi dicono che ho bisogno di creare una fan page. Perché dovrei averne bisogno se con il mio profilo personale ho già centinaia di amici?”.

Questo è uno scenario molto comune tra gli artisti indipendenti e sfortunatamente un profilo personale non è semplicemente adatto a supportare tutte le impostazioni necessarie alla tua attività di marketing. Mentre sono convinto che potremmo trovare non poche ragioni per cui evitare di usare un profilo personale come una pagina di marketing invece che preferire una fan page, ci sono invece tre punti cruciali circa le fan page su cui fare luce.

1.Statistiche Analitiche

Le analisi sono fondamentali per valutare gli effetti della strategia di marketing. Una pagina Facebook ti offre gratuitamente delle statistiche analitiche chiamate “Facebook Insights”, che ti offre una chiara situazione su chi sono maggiormente i tuoi fans, dove vivono, quando si sono interessati a te maggiormente, e ancora più importante, quali tipi di contenuti( video musicali, immagini, musica, domande,…) cercano maggiormente.
Senza le analisi, usare facebook come parte di una strategia di marketing ha l’effetto di lanciare un bersaglio nel vuoto: ogni tipo di contenuto da te postato, che non viene sottoposto all’analisi è un altro colpo lanciato nel vuoto perché ti lascia senza speranza e capacità di capire se hai davvero in quel momento fatto centro con la tua iniziativa. Usare Facebook Insights attraverso la fan page è come accendere delle luci e mirare il bersaglio a poca distanza da te.

2. La Paura del limite di amici

Quando facebook vide luce nel 2005, My Space era in pieno cambiamento e l’intero ecosistema nel pieno dell’idea di amici, aggiungerne quanti più possibili per arrivare ad una grossa cifra…. Proprio per questo Facebook introdusse un limite al numero di amici: si poteva avere così fino ad un massimo di 5000 amici sul tuo profilo personale.
Non prenderla male, avere 5000 amici reali( o fans) è fantastico, ma se tu stai usando il tuo profilo come un operazione di marketing…..5000 non è sufficiente, perché una volta raggiunti non ci sarà alcuna possibilità di superare questo numero. Su una pagina Facebook invece non c’è alcun limite per il tuo numero di fans, che corrisponderanno al numero di “mi piace”: questo vuol dire che battere il numero 5000 è un grande passo per portare avanti la tua carriera.

3. Amici e familiari non sono(necessariamente) tuoi fans

Tralasciando che sia davvero bello avere il supporto di famiglia e amici, è importante comprendere che in quanto tali non vuol dire che debbano per forza essere tuoi fans. La forza del tuo marketing dovrebbe essere quella di creare dei contenuti per uno specifico target di fan su cui ti sei focalizzato piuttosto che creare generici contenuti che speri possano piacere a tutti. E’ spesso il caso in cui amici e famiglia non entreranno nel tuo target, e se stai anche usando un profilo facebook personale per fare marketing stai concentrando tutti i tuoi sforzi su di loro. Hai mai notato che i tuoi aggiornamenti sembrano perdersi o sparire, una volta pubblicati? Lavorare sul tuo impegno è una componente fondamentale per creare una presenza su Facebook che si faccia sentire spesso e notare. Più alto è il numero di chi ti segue, tanto è più probabile che sarà lo stesso Facebook a metterti in risalto nella news feed delle persone. Utilizzando la fan page di Facebook, invece del profilo personale, ti puoi assicurare che il tuo contenuto venga rivolto alle persone giuste, aiutandoti costantemente a condividere contenuti su cui valga la pena lavorare.

Previous post

'The Straw ': indie di razza

Next post

Alberto Rigoni: “Three Wise Monkeys”

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”