Aiuto EmergentiBand

Consigli per diventare un turnista


Quando il musicista di sessione puo’ essere un bel mestiere

Un Turnista o piu’ elegantemente un musicista di sessione , generalmente suona per molte band e artisti. Molti sognano di diventare turnisti, suonare nei concerti più interessanti, viaggiare sempre con un equipe diversa ed essere generalmente rispettati dai loro colleghi.

Come immaginerai, i turnisti hanno bisogno di saper suonare in stili e generi differenti, e deve saper essere efficace in tutti. Ma che cosa comporta tutto cio’?




Essere affidabili


I turnisti devono essere affidabili. Certo è importante avere un’ottima preparazione tecnica, ma il 99% dei tuoi lavori ti richiederà di “andarci piano”. Non c’è nulla di più bello per il leader di una band, del sapere che il ragazzo coinvolto nel progetto non li deluderà: quindi se vuoi essere un turnista di successo, dovrai essere il ragazzo che più degli altri non dovrà deludere…mai!




Sapere quando( e quando no) farsi pagare


Tutti i musicisti di talento ed esperienza dovrebbero essere pagati. Tuttavia qualche volta delle strane sessioni libere possono pagare davvero poco. Se ad esempio un impegnato produttore musicale ti ha già pagato per una sessione di registrazione e ti chiede di buttare giù un’idea veloce come un favore, tu potresti farlo.

Ricordo di aver letto di un chitarrista americano fare qualcosa di simile circa due anni fa, e lui ne fu ben disposto, senza parlare di pubblicazione o diritti, ma semplicemente valutando la cosa come una collaborazione a livello di due musicisti. L’altra parte fu grata per aver concesso ciò e gli offri in cambio 60 sessioni in sala di registrazione pagate per oltre tre anni allo studio dove lavoro.

Naturalmente era un grande musicista, affidabile e fu facile lavorare con lui e renderlo il musicista di sessione principale, era inoltre ben disposto nel lavorare ad una sessione libera.

Non ti sto suggerendo di lavorare gratis sempre, ma se sei già in una sessione o ci sei vicino e non ti annoia, dovresti aprirti a questa idea. I musicisti amatoriali lavorano gratis sempre, e lo devono fare, ma i musicisti di esperienza tendono a chiudersi completamente verso qualcosa che qualche volta non viene remunerato.




Parlare il linguaggio della produzione


So per certo quanto sia faticoso saper parlare la lingua dei produttori. Credimi, ho desiderato di voler imparare presto la lingua dei produttori perché loro(come i direttori musicali), hanno un sacco di legami e contatti che possono fornirti un bel po’ di lavoro. I produttori, ovviamente, preferiranno rapportarsi con musicisti che sappiano ben tradurre immediatamente in musica le loro idee, e dargli un senso.




Non essere mai in ritardo!


Non ho bisogno di arricchire di null’altro questo punto. Si sempre puntuale, in ogni occasione che vada alla sala di registrazione al concerto.




Rendi familiare ciò che è sconosciuto


Come turnista ti verrà chiesto di suonare davvero dovunque.
E’ fondamentale rapportarsi con i luoghi in cui si suona, capire come le caratteristiche influenzeranno la performance:sai gestire l’eco quando suoni in una grande sala? Che dire di quando non riesci a sentire i monitor sul palco di un grande festival? Se ti è possibile in qualsiasi modo esplorare questi scenari differenti allora cogli l’opportunità perché come musicista di sessione devi essere affidabile.




Non discutere!


Se stai registrando o rivalutando una canzone è bene esprimere le proprie idee. Buttare giù buone idee in modo chiaro è apprezzato da ogni responsabile di band o progetto. Tuttavia prova a evitare un dibattito che trascenda le questioni musicali. Se anche sai che le tue idee sono meglio di quelle messe in atto, è quasi sempre meglio tacere un po’ su alcune questioni e non stimolare troppe discussioni su queste.

Troppe volte i musicisti finiscono per essere definiti come arroganti o aggressivi quando in realtà sono semplicemente più appassionati ed esperti. Ricorda, che tu sei lì per trasformare in realtà la visione del leader della band e se lo fai lui ti chiamerà nuovamente, e vedrai che a tempo debito saprà affidarsi alle tue idee.




“Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo utilizzando i link qui sotto. Grazie!”

Facebook Comments

Previous post

CleanHands: “Into The Rabbit Hole” l'album di debutto

Next post

Musica consegnata a domicilio

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”