Aiuto EmergentiBand

Dalle cover a (finalmente) i tuoi pezzi !

Un passaggio delicato



Quasi tutte le band iniziano suonando cover, perché dopo tutto è molto utile per la pratica poter partire da pezzi che si conoscono bene e che magari rappresentano anche hit di successo. E’ un fattore che sicuramente vi aiuterà a catturare una certa attenzione nella vostra cerchia di conoscenze.

Il problema inizia quando si decide di passare dal suonare cover a suonare pezzi composti da voi



se si sta diventando popolari grazie alle cover, questo passaggio che porterà il pubblico a conoscere la vostra musica deve essere affrontato con una buona dose di cautela e intraprendenza. Può anche facilmente accadere che il calore del vostro pubblico possa trasformarsi in un clima sospeso e magari anche un po’ freddo: ma per i primi tempi, può essere una reazione più che normale perché dovranno anche loro abituarsi a questo nuovo ascolto. E inoltre, ricordate che prima portavate pezzi da successi consolidati e a cui aveva lavorato un gran numero di esperti……sarebbe ingenuo pensare di poter competere con la portata di quelle hit, che erano già conosciuta prima ancora che voi le suonaste.

Quindi è proprio importante non spaventarsi, ma vivere questo passaggio con attesa e serenità, seguendo qualche piccolo accorgimento. Ecco allora quattro consigli che possono tornare utili:




1. Iniziate questo passaggio scegliendo un pezzo in cui vi sentite veramente forti e pensate che sia il migliore di quelli che avete a disposizione. Quindi lavorateci duramente e per lungo tempo fino al momento dell’esibizione: dovrete curare ogni aspetto, dalle dinamiche della canzone ai movimenti sul palco, dall’illuminazione all’atteggiamento. Durante i concerti c’è sempre qualcosa di magico, che supera il semplice cantare e suonare, ve ne sarete certamente resi conto assistendo al concerto della vostra band preferita. E’ proprio questo che dovete fare, per giocarvi al meglio le vostre carte.




2. Un’idea per presentare la vostra canzone, che è il cavallo di battaglia, il vostro pezzo forte, puo’ essere quella di giocarsela insieme alla cover: cercate quindi di trovare una cover che abbia un’attinenza di tempo o di tema per realizzare un medley. Quello che conta è che dovrete lavorare quanto più possibile per creare una simbiosi tra la cover e la vostra canzone.




3. Una volta che si è abituato e quindi preparato il pubblico all’ascolto dei vostri pezzi, potrete aggiungere show dopo show una quantità sempre maggiore dei vostri lavori sempre alternando con qualche cover. Si tratta di un processo graduale, che è importante sia ben organizzato come suggerito nei punti precedenti: ricordate che è la qualità a fare la differenza, non la quantità.




4. Ricordate di apportare alle cover sempre qualcosa di originale che corrisponda ad un vostro tocco personale: non abbiate timore di mostrare il vostro sound, perché è su quello che il pubblico dovrà concentrarsi e non su quanto la vostra cover sia fedele a quella originale.
Ricordatevi anche che questi quattro passi, se non avrete un vostro pezzo forte che vi possa seriamente lanciare, un arrangiamento poco efficace o un duro lavoro dietro lo show, non vi saranno di grande aiuto. Se invece tutti i fattori di cui abbiamo parlato ce li ha avete ben chiari e riusciti, allora il passaggio dalle cover ai vostri pezzi sarà un successo.






“Se l’articolo di è piaciuto, condividilo utilizzando i pulsanti qui sotto. Grazie! “

Previous post

daRKRam - Stone and Death

Next post

Cristina Sammartino Come ridevamo noi

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”