Aiuto EmergentiBand

4 semplici consigli per la carriera di una band

L’importanza dell’equilibrio e della leadership

Non esiste, ne esisterà mai una ricetta per avere la band perfetta ma questi quattro punti ti serviranno come prima bussola da seguire per cominciare bene la tua carriera musicale.

1) Troppa autostima è nociva

Autostima e fiducia nelle proprie capacità individuali sono due condizioni morali di grande aiuto per lo sviluppo di una band e di un progetto musicale ma un eccessivo ego baldanzoso e troppo sicuro di sé, non è positivo per una collaborazione equilibrata con gli altri componenti del gruppo; in questo ci vuole moderazione e anche una dose di umiltà e di propensione al lavoro di squadra.

2) Mancanza di leadership

Come paradosso al punto uno però abbiamo anche la certezza che nessuna organizzazione può avere successo senza una leadership forte e i gruppi musicali indipendenti e le etichette non sono diversi in questa necessità. Senza un leader non si va da nessuna parte. Di solito c’è una persona, a volte, nel caso di grandi gruppi, anche due o tre persone, che sono i leader naturali del gruppo. Spesso in una band nessuno dei componenti vuole assumere la figura di leader, ma questo è un errore, una guida, un punto di riferimento per tutti è necessario, sempre che il leader scelto sia all’altezza del suo ruolo


3) L’equilibrio

Un esatto equilibrio va stabilito anche tra le eccessive paure di intraprendere iniziative e passi che devono dare risultati proficui al progetto di successo della propria band, e l’eccessiva sicurezza che può far affrontare tutto con troppa baldanza . Si sa, l’eccessiva sicurezza può portare a commettere gravi errori ,cosi come la paura di muoversi in un determinato ambiente può farci perdere occasioni e opportunità rilevanti. Equilibrio è la formula giusta.

4) Le qualità umane

Costruire dal nulla una carriera musicale che abbia uno spessore e salde fondamenta è un cammino difficile, è vero che serve talento, ma questo non basta, ci vogliono molte qualità umane e organizzative, senso degli affari, trasparenza e determinazione, una base economica e buoni collaboratori, conoscenze e contatti nel settore e tanta buona volontà, oltre che pazienza.


Previous post

Editoria musicale: cos'è e come ti puo' aiutare

Next post

MAX MANFREDI: “DREMONG” il nuovo lavoro dell'artista

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”