Band e Redazionali

Min.Amor: "Frammenti di vizi e virtù"

Ad Ottobre in arrivo il nuovo Album
I Min.Amor, abbreviazione di “Ministero dell’Amore” sono un gruppo di alternative rock originario di Vicenza formato nel 2010, traggono ispirazione per il loro nome dal romanzo di George Orwell “1984”.

M2

 Iniziano la loro avventura musicale suonando in svariati concorsi  e anche in serate live; nella loro regione. Il loro stile sostanzialmente è riconducibile all’alternative rock, ma nella loro musica vi sono anche molte contaminazioni rock-pop-punk.

Nel 2012 vincono al Superpass, una manifestazione per band emergenti,con il brano: “ Una canzone per dirti addio “ il premio è la realizzazione di un videoclip della loro esibizione live, trasmesso in 50 canali televisivi su tutto il territorio nazionale.

Per questi ragazzi il 2013 si fa molto intenso, e l’attività varca i confini del Veneto e si espande. Finalmente dopo tante esperienze  e tanti ” singoli” iniziano a lavorare all’album di debutto che uscirà ad ottobre; a cui fanno da apripista un videoclip e un mini tour promozionale; è possibile ascoltare online il singolo “Frammenti di vizi e virtù” che è già scaricabile, che vale davvero la pena di ascoltare.

Questo gruppo ha grinta e talento, nell’ascoltare i brani in anteprima sono stata davvero conquistata dalle sonorità e dallo stile, ma la cosa che di più cattura è la passione  mescolata a una sana rabbia espressiva e all’impeto delle interpretazioni. Favolosa e coinvolgente “Ministero dell’amore”; quando l’album sarà disponibile consiglio a tutti di ascoltare i Min.Amor; io ho avuto la fortuna di averlo già fatto…quattro tracce di valore, bravi davvero!!!!!

Line Up
Matteo Premoli (chitarra e voce)
Francesco Ceola(chitarra e cori)
Giacomo Premoli (basso)
Gregory Saccozza (batteria).

Facebook official page

Ascolta “Frammenti di vizi e virtù” 

Previous post

Antonella Mazza risponde al QuadriProject

Next post

Intervista a Francesco Corona

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”