Interviste

Intervista a Davide Pezzin

Bassista, contrabbassista, arrangiatore e compositore
E’ con vero piacere che vado a farvi conoscere Davide Pezzin in questa breve intervista. Ma prima devo assolutamente farvi sapere che è stato proprio vedendo le sue performance da giovane che sono stato folgorato dalla voglia di imparare a suonare il basso. Tant’è che il mio primo 4 corde l’ho comprato proprio da lui !

Non mi dilungo di piu’ altrimenti pensando ai ricordi mi scende una lacrima , inoltre non voglio togliere spazio a questo grande artista che si merita tutta la vostra attenzione !

AGGIORNAMENTO : Davide è il nuovo bassista di LIGABUE !





1) In quale modo ti sei avvicinato alla musica; come è nata la tua passione?

In casa mia si è sempre ascoltato molta musica, ricordo soprattutto due raccolte di vinili ,una di jazz e una di classica dalle quali ho ricevuto le mie prime emozioni musicali.
Poi mia madre mi noleggiò un pianoforte, avevo circa otto anni, feci i primi studi “bayer, bona, il mio primo Bach” ma non ero particolarmente coinvolto, fino a che non sentii il gruppo funk di mio fratello Joe e il suono slap del bassista, fu una folgorazione!
chiesi subito a mia madre di noleggiarmi un basso elettrico ma lei mi disse che dovevo continuare con il pianoforte, fortunatamente mio fratello sentì il mio desiderio, e il giorno dopo mi comprò con i suoi soldi il mio primo basso tamaki, lo ringrazio ancora oggi!
questo penso sia il vero inizio delle mia carriera musicale.

2)E’ stato facile seguire questa passione per te, o hai avuto difficoltà? Se si quali?

Fortunatamente non ho avuto difficoltà’, penso sia stato piuttosto naturale seguire la musica , mi piaceva organizzare mille gruppetti con altrettanti generi musicali, e la fortuna e’ stata avere due genitori che mi lasciavano sfruttare una stanza della casa come sala prove.
La sala prove e’ stata da sempre uno dei grossi problemi per i giovani musicisti che non sanno dove sfogare i propri istinti artistici o semplicemente coltivare una passione. Dopo i primi anni di sperimentazione, il conservatorio e’ stato il naturale cammino didattico.

3) qual è il tuo successo più grande? E quello che più ti ha fatto felice?

Personalmente quello che considero essere il più’ grande successo e’ stato lavorare in alcuni tra i più’ importanti studi di registrazione del mondo . A San Francisco il Plant e il Fantasy studio, dove quando entri vedi appesi file di dischi d’oro che hanno fatto la storia della musica e respiri l’aria di quei grandi artisti che hanno inciso i loro capolavori.

4) Hai collaborato con altri artisti di successo ? collaborazioni importanti ?

Ho avuto l’onore di collaborare con artisti e musicisti che ammiro molto ad esempio , Marco Paolini con il quale ho contribuito alla realizzazione delle musiche per” il milione” e con il quale abbiamo fatto dei fantastici tour teatrali.
Corrado Rustici un tra i più influenti produttori musicali, con il quale ho inciso molti dischi , per l’Italia e per l’America.
Enrique Gonzalez Muller produttore sound engineer di Dave Mattews band, Tina Turner, Joe Satriani, Metallica ecc.
Questi sono alcuni tra gli artisti che tra collaborazioni oppure aperture di concerti come supporter ho avuto la gioia di conoscere:
Cristiano De Andrè, Piero Pelu’, Cristian Mayer, Walter Calloni, Phill Mer, Amy Stewart, Adriano Pennino, Peppe Vessicchio,
Elisa, L’Aura, Tullio De Piscopo, Alex Britti, Mario Biondi, Rudy Rotta, Alberto Fortis, Vittorio Matteucci, Malika Aiane, Red
Canzian, Ron , Zucchero. Come supporter ho aperto ai concerti di: Korn, Lee Ryan, R.E.M., Ben Harper, Limp Bizkit, Renato Zero, Luciano Ligabue, Lenny Kravitz, Alanis Morisette, Police.

ho suonato in diverse produzioni discografiche tra le quali:

Cristiano De Andrè – De Andrè canta De Andrè vol. 1 – Universal
Cristiano De Andrè – De Andrè canta De Andrè vol. 2 – Universal
Elisa- Then cames the sun – Sugar Warner
Elisa sound tracks – warner
Gianluca Carollo quatret- Pa We . caligola
Filippo Perbellini feat Alex Britti- Metà e metà- Motown
Marco Paolini- Il milione – Polygram
L’Aura – Okumuki- Sony Music
L’Aura – L’Aura – Sony Bmg
L’Aura- Today – Sony BMG
L’Aura – Demian- Sony BMG
Ivana Spagna – Il cerchio della vita- Universal
Mistonicivo- Virus – Flood Records/Virgin
Mistonocivo – Edgar – Arte Nativa
Mistonicivo – Unplagged 139
Carlos Delgado – nha tabanka – rete guinea bissau
Sound it- Going home – distar world
Sound it – Acustica – World records
Patrizia laquidara – Indirizzo Portoghese- Virgin
Gen verde- g – città nuova
Progetti indipendenti:
Regno di Schiena – Hearts and cows
Regno di Schiena- Pandora
Overband- Overband
Il mondo di Lucy- Abbiamo così tanto
Road eleven- mi tù
Lettere dal silenzio
Live Tour:
Marco Paolini – Il milione 2000/01
Mistonocivo – 2002/05
L’Aura – 2006/08 premio mei
Cristiano De Andrè – 2009/13 premio mei
Ligabue – 2014

5) Nel corso della tua carriera nel mondo della musica, hai capito cosa piace alla gente o capirlo è come la ricerca del sacro Graal?

Penso che il segreto sia nel sogno.
La gente ha bisogno di sognare , e la musica e’ una porta preferenziale per la dimensione onirica.
Se un artista apre alle persone il suo mondo onirico allora riuscirà a raggiungere l’immaginario onirico di chi ascolta quella musica.

6) Cosa pensi del panorama musicale di oggi?

Mi piacciono molti artisti che ci sono in circolazione.
La musica pop e’ ;secondo me, ad un altissimo livello di produzione e arrangiamento :Muse, beyonce , justin timberlake, pahrrel williams…
I live sono curati nei minimi dettagli ed i musicisti sono incredibilmente preparati, ovviamente sto parlando delle grandi produzioni.
Mi piace la musica elettronica che si fonde con gli strumenti tipo : Nils Petter Molvaer, Daft Punk, Battles . nel jazz mi piace moltissimo Avishai Choen, Brad Mehldau, Kurt Rosenwinkel e tanti altri.
Certo ci mancano molto i vari Jimi Hendrix, Led Zeppelin, Games Brown, Michael! ma come si sa la vita e’ così…

7) La musica per te cosa significa?

Sono circa vent’anni che faccio il musicista, in questo tempo mi e’ capitato di tutto , ci vorrebbe un libro di qualche migliaio di pagine per descriverlo , penso che pochi altri “lavori” mi avrebbero dato la possibilità’ di conoscere così’ tante persone, penso che fare il musicista oltre a vivere intensamente la magia della musica ti dia la possibilità’ di vivere intensamente ogni momento della vita senza conoscere l’incubo della noia.
La consiglio a tutti come medici na per l’anima ,fosse anche solamente un hobbies!

10246448_265297946974489_7514387986831271287_n

Facebook Comments

Previous post

Virgo: "L'appuntamento" il nuovo album

Next post

Billboard Top 10 Music Video '80

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”