Band e Redazionali

Manuela Galasso: "Frammento Docile"

Sound coinvolgente e passionalmente ritmico
Il nuovo lavoro di Manuela è scritto e composto da lei stessa, forse più intimo, differente dai lavori precedenti…

Manuela Galasso è nata Livorno nel 1978, già da bambina suona il pianoforte, e a dieci anni supera l’esame di ammissione in Conservatorio e studia flauto traverso e solfeggio, ma poi abbandona gli studi. Nel 1995 inizia a studiare la chitarra elettrica, in seguito fa parte di gruppi pop-rock, arriva cosi la prima demo “Delirium” e il singolo “Not far from your eyes”, nel 1998 le prime esperienze con band hard-rock e heavy metal; una colaborazione con i Dark Venus, di cinque anni, oltre a svariate esperienze musicali. Ad un certo punto il gruppo si scioglie.

Manuela decide di andare avanti da sola; l’artista ha una musicalità che richiama il più classico heavy metal, con ritmi incalzanti, atmosfere pseudo-epic, e chitarre sempre in evidenza. Il percorso musicale di Manuela è nutrito e impegnativo, ricco e pieno di passione.

Dopo qualche tempo inizia la sua collaborazione come chitarrista, co-compositrice co-autrice con le “Missteryke”, una band toscana pop-rock tutta al femminile con le quali avrà svariate esperienze live, radiofoniche e televisive in tutta Italia. Nel 2011 Manuela registra con loro l’album “Tempismi Imperfetti”, distribuito dalla casa discografica VideoRadio Edizioni Musicali di Milano, contenente otto brani di vario genere e stile dal funky al metal, dal pop al rock

Ed ecco arrivare nel 2013 l’ep “Frammento Docile” che nasce con la collaborazione di Giacomo Luporini (Lupo Records), Massimiliano Rossi, Antonio Marchesani (Sugar – Caterina Caselli), Fabrizio del Tredici (Rick Hutton Band), Daniel Martini. Il nuovo lavoro di Manuela è scritto e composto da lei stessa, forse più intimo, differente dai lavori precedenti, ma anche sostenuto dalla collaborazione di Massimiliano Rossi (voce anche dei Manomessi, duo acustico formato da Manuela e Massimiliano, e supportato dalla voce femminile di Alessia Ferrari.

I brani del nuovo lavoro sono in tutto quattro tracce, ma tecnicamente impeccabili e sorprendenti, senza togliere la spontanea grinta del puro metal, il brano che dà il titolo all’album è acustico, vero, limpidamente eseguito senza fronzoli, belle le voci non sostenute da aiuti elettronici o altri effetti particolari, il sound è coinvolgente e passionalmente ritmico. Eccezionale anche “Regina del niente” pesante e graffiante.

Indubbiamente un lavoro di qualità, fatto col cuore.

I link di Manuela:

manuela.galasso@libero.it
https://www.facebook.com/manuelagalasso.guitar
http://www.youtube.com/user/ManuelaGalasso


Previous post

Tenere unita la tua band in 7 punti

Next post

Matteo Cincopan : "Passati Futuri" il nuovo album

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”