Aiuto EmergentiMedia

Come scrivere la Bio di un musicista

Un importante biglietto da visita

Una buona biografia al pari della tua musica costituisce un importante biglietto da visita: ecco perché seguire alcune regole per scriverla al meglio possono tornare utili.

La tua biografia non va confusa con un’autobiografia:non si tratta solo di un documento che riporti tutte le tappe più importanti della tua carriera musicale, la scrivi per catturare l’attenzione di chi lavora nel settore musicale, persone con le quali lavorerai e magari firmerai un contratto. Prima quindi di iniziare a prendere carta e penna, concentrati su chi scrivi: pensa alla tua formazione, agli obiettivi raggiunti, alle persone con cui hai lavorato che ti hanno reso il musicista che sei. Le persone che ti leggeranno sono A&R di case discografiche, aziende che lavorano nel settore musicale, etichette, manager, promoter….professionisti che ricevono ogni giorno migliaia e migliaia di curriculum da provinare: devi quindi essere appetibile scegliendo un linguaggio adeguato, le informazioni e i commenti giusti che spingano queste persone ad interessarsi a te e ad ascoltare la tua musica per accompagnarti nel tuo percorso da artista.

Una volta che hai focalizzato questi punti, ecco uno schema secondo cui puoi procedere per scrivere la tua presentazione artistica che sia digitale o cartacea.




Paragrafo 1


Inizia con una frase che introduca con chiarezza chi sei o chi siete, quindi il tuo nome o quello della tua band, indicando anche il tipo di musica che si fa, a che band o artista famoso puoi associare la tua musica e il motivo per essere preso in considerazione da chi ti sta leggendo. Se c’è un apprezzamento che si è ricevuto durante la carriera da qualche esperto del settore musicale aggiungi anche quello.




Paragrafo 2


A questo punto si può indicare dove ha avuto inizio il percorso artistico e cosa si sta facendo in questo momento: un cd pronto in uscita o il rilascio di un singolo, o ancora un progetto in fase di creazione. In questa seconda sezione si può aggiungere questo genere di informazioni che rispetto alle informazioni basilari della prima parte, sono rilevanti ma secondarie.




Paragrafo 3 e 4


In questo spazio si possono inserire informazioni circa i membri che compongono la band o sull’artista, su come sia nato il gruppo, esperienze passate e realizzazioni discografiche. Ci si può anche soffermare su premi e riconoscimenti ricevuti, così da sottolineare la maturità e l’evoluzione del progetto e della carriera. Anche indicare qualche frase tratta dalle proprie canzoni può destare attenzione, quindi senza esagerare può essere aggiunta in questa sezione.

E’ importante non scrivere delle biografie molto lunghe, in genere per un’artista emergente una pagina è più che sufficiente mentre per gli artisti di vecchia data una pagina e mezzo o massimo due è un giusto compromesso. Una buona biografia deve trasmettere già qualcosa, l’essenza dell’artista o della band che si ha di fronte: può allora tornare utile nella seconda parte aggiungere frasi di persone qualificate che sostengono l’artista e la sua musica. Importante è anche sottolineare i progetti in cui si è attualmente coinvolti.




Quasi dimenticavo, all’inizio e come intestazione, metti la foto della band o di te stesso se sei un cantautore. Fai in modo che si veda bene la faccia , questo mentalmente da l’impressione a chi legge di averti davanti.



” Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo usando i pulsanti qui sotto. Grazie ! ”

Previous post

I Feet'n Tones presentano il videoclip di "Bambocci"

Next post

Carlo Contocalakis : Cantautore e polistrumentista

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”