Aiuto EmergentiSocial Network

Trovare la tua nicchia musicale è indispensabile !

Alcuni suggerimenti

Per una band oggi parlare di un preciso genere in cui far rientrare la propria musica e conseguentemente lavorare per conquistare il pubblico che appartiene ad una precisa nicchia, è diventata un’impresa ardua.

Le condizioni di un industria musicale sempre più satura con l’avvento di una tecnologia che apre infinite possibilità a disposizione di tutti, e dove ognuno sente l’esigenza di portare qualcosa di nuovo per fare la differenza, porta alla nascita di band che identificano la propria musica creando un genere dal nome nuovo, composto il più delle volte da sillabe che generano nomi kilometrici e spesso anche impossibili da pronunciare.
I nomi nascono da un intento di combinare disparate idee musicali, che possano conquistare l’attenzione di un pubblico sempre crescente e globale accontentando i gusti di tutti. Distruggere però la possibilità di identificarsi in un genere chiaro e preciso non sempre si rivela un’arma vincente.

Sapere di rientrare in una precisa nicchia musicale, è una soluzione che rende efficace anche la comunicazione con il tuo pubblico, ed è così che arrivano le opportunità: la tua nicchia non dovrebbe mai essere immensa, come dimostrerebbero quelle definizioni lunghissime di un genere la cui natura resta incomprensibile a molti.
In quanto artista uno dei tuoi compiti è quello di trovare il modo di saper parlare alla tua nicchia di pubblico, aprendo così due strade:

– Può servire ad ottenere supporto e finanziamenti, perché in genere le persone con dei gusti musicali più ricercati sono meno indulgenti e se c’è bisogno del loro contributo risultano essere più disponibili.

-Si sviluppa una fanbase che sarà profondamente appassionata ed interessata agli sviluppi della tua carriera, e che magari può anche portarti con il passaparola ad una popolarità che travalichi i limiti della tua nicchia.

A questo punto resta da chiedersi: come si costruisce una propria nicchia di pubblico?E in che modo si può comunicare efficacemente con questa nicchia? Ecco alcuni suggerimenti.

1. Inizia a capire quale sia la tua nicchia attualmente

Potresti pensare che la tua musica sia un misto tra David Bowie e Brian Ferry, anche se forse sembra più vicina ad una simbiosi tra Phil Collins ed Usher. Se allora il tuo sound rientra in questo micro-genere, smetti di seguire i neo fans di Bowie-Ferry. In altre parole per trovare il genere a cui la tua musica appartiene puoi sondare l’opinione di chi ti ascolta prima di promuovere la tua musica: non si tratta di termini di qualità, ma vedere secondo la sensibilità delle persone la tua musica a che genere sembra appartenere. In questo modo potrai capire chiaramente chi è il tuo pubblico, che musica ascolta e come parlargli.

2. Cerca i posti che frequenta la tua nicchia

Una volta che hai deciso di rientrare nel micro-genere post- Phil-Collins-Usher, sono quelli i fans di cui ti dovrai nutrire: per trovarli viene in aiuto internet grazie al sistema del “spingi e prendi”. Spingi questi fans attraverso strategie di pubblicità social a trovarti, magari mediante annunci che mostrino loro un elenco di band che suonano alla stessa maniera di quei musicisti, ed è a loro che la tua musica e i tuoi video devono arrivare magari con l’aiuto di facebook che offre un servizio di annunci a pagamento. In secondo luogo puoi provare a identificare il tuo gruppo di fans attraverso forum e gruppi dedicati a questo micro-genere e presentare elegantemente il tuo lavoro, cioè con delicatezza ed educazione.

Stiamo chiaramente parlando delle grandi potenzialità del SEO che mediante il corretto utilizzo e posizionamento di parole chiave, in questo caso tutto ciò che rimandi ad Usher e Phil Collins, condurrà da te tutti i seguaci della materia e della musica trattata nel tuo spazio web. Tutta questione non di magia, ma di algoritmi!

3. Trova i sostenitori della tua nicchia

Scoprirai che ogni nicchia possiede un folto pubblico di sostenitori: giornalisti, blogger, critici e Dj che semplicemente amano quella musica. Se la tua musica è davvero di nicchia, si potrebbe scoprire felicemente che la concorrenza è davvero minima, e questo vuol dire molta più pubblicità e interesse per te. Avere una nicchia di intenditori così ristretta ti porta grandi vantaggi anche nel contattare radio e agenzie di musica, perché quelle persone essendo esperte di quel genere in particolare ed essendo quindi i pochi a rappresentarlo, saranno molto più motivati nel sostenerti. Conoscono al meglio quel pubblico e il tipo di spettacoli che gradisce, ed inoltre non dicendo si ad ogni progetto ma solo a chi rientra in quella precisa categoria si concentrano maggiormente su di te e sulla tua pubblicità, senza correre il rischio di essere rapidamente liquidati.

4. Rivolgiti alla tua nicchia nel modo giusto

Compreso chi è il tuo pubblico, a quale nicchia appartieni e di quali persone puoi circondarti è il momento di rivolgerti a loro nel modo migliore. Tornando all’esempio del genere post-Phil-Collins-Usher, oltre ad offrire al tuo pubblico una musica di questo tipo devi anche rispondere a certe aspettative: richiami il loro modo di vestire? Di cantare? Di parlare? Le persone hanno delle specifiche aspettative quando si tratta di un micro-genere e sono molto attenti alla questione che quel musicista richiami anche in piccoli dettagli i personaggi a cui afferma di appartenere. Questo non significa che tu debba adattarti completamente alle aspettative del pubblico, ma almeno all’inizio devi lavorare per presentarti e renderti riconoscibile per conquistare i primi consensi.

Fondamentalmente leggere queste strategie può trasmettere un’immagine stereotipata e cinica di un musicista, e forse un po’ lo è. E’ però anche vero che in passato molte case discografiche hanno portato gli artisti alla ribalta proprio così, scoprendo chi ama un certo tipo di musica e di vendere loro quella musica. Purtroppo però oggi questo ruolo sta lentamente passando al musicista e rimane di pochissime e grandi case discografiche: la registrazione a basso costo, l’avvento di strumenti online alla portata di tutti come iTunes e Facebook hanno rivoluzionato il modo di produrre, fare e vendere musica. Si tratta di un grande potenziale che se usato nel modo corretto può davvero portare lontano e dare una scossa alla musica.

Previous post

Nuovo lavoro per i KISMET: “Shades Of Clarity”

Next post

Steph Risole: "STAY" il nuovo singolo

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”