Aiuto EmergentiSocial Network

5 ragioni per cui LinkedIn è solo per musicisti seri

ll Social per professionisti

Si, starai pensando che qui parleremo ancora una volta di un social network. LinkedIn però è uno dei nuovi social più utilizzati nel mondo del lavoro: vanta oltre 300 milioni di utenti (6 in Italia, ANSA), mica poco, e potrebbe rivelarsi molto utile se ben utilizzato come strumento per far avanzare la tua carriera musicale. Vediamo meglio come è strutturato e in cosa consiste.

1) Visualizzazione del profilo professionale

LinkedIn mette in risalto una piattaforma che si basa esclusivamente sul curriculum professionale, non c’è quindi alcun tipo di imbarazzo nell’inoltrare questo link a chi è del settore, e verso cui sei interessato a farti conoscere e notare.
Permette inoltre di visualizzare fino a tre link sul tuo profilo, un vantaggio che lo rende un portale verso altri siti web. E’ infatti ben posizionato nei motori di ricerca, un fattore che ti poterà maggior traffico gratuitamente e la possibilità di rinvii grazie al collegamento con altri siti web.

2) Creare un network di addetti ai lavori

Questo è una delle chiavi del successo di LinkedIn: una volta che hai realizzato il tuo profilo, puoi ricercare attraverso il motore di ricerca la parola “musica” ed essere così indirizzato alla visualizzazione di profili di gruppi e di addetti ai lavori del settore musicale: altre band, come addetti alla pubblicità, alle attività gestionali, ai media, al marketing ecc…

Un’importante cosa da sapere su LinkedIn è che tu debba dimostrare di conoscere davvero i contatti che unisci al tuo network, sia perché possano essere membri comuni ad un tuo stesso gruppo o semplicemente ex colleghi. Per farlo puoi cominciare dall’impostare il tool di importazione, che ti permette di cercare attraverso i contatti della rubrica o dell’email coloro che puoi trovare su LinkedIn. Puoi anche utilizzare l’impostazione che ti permette di domandare ai tuoi colleghi su LinkedIn preferenze e consigli così da aumentare anche l’interesse di chi entra in contatto con te.
Il networking può rivelarsi come un territorio inesplorato, perciò essere pazienti, attenti e acuti nella ricerca di chi stringere alla propria cerchia è fondamentale: fai attenzione a stringere rapporti che portino un beneficio biunivoco.

3) Promuovere le tue news

Puoi pubblicare post di tue notizie nei gruppi appositi e persino collegare quelle notizie a siti web di tua appartenenza: molti membri seguono giornalmente o settimanalmente gli aggiornamenti, così da tenere sempre aggiornati sulle attività i membri della propria cerchia. E non c’è nulla di meglio.

4) Chiedere consiglio a chi può sapere

Stai cercando uno studio di registrazione nella tua zona? Hai bisogno di qualche dritta per la promozione? Ha bisogno di qualcuno che recensisca il tuo ultimo demo? Allora LinkedIn può aiutarti: una volta che sei entrato in un gruppo e sei stato accettato come membro, puoi aprire una discussione in cui nel gruppo e gli altri membri potranno commentarla o contattarti direttamente attraverso il sistema di mail interno al sito.

Ricorda però di non cadere mai nello spam! E’ il modo più facile per essere immediatamente bannati. Resta quindi sempre in argomento e troverai non solo chi ha bisogno di te, ma anche chi potrà aiutarti.

5) Cerca opportunità per la tua musica

Troverai persone che pubblicheranno anche annunci di lavoro su LinkedIn e in ambito musicale si tratta di richieste di canzoni per accordi di licenza, film, tv o quanto concerne la sfera dell’intrattenimento.
Così, se gli altri social network possono rivelarsi un’importante base da cui partire per la costruzione del tuo fanbase e permettere alla tua musica di raggiungere un ascolto sempre più vasto, LinkedIn ti permette di aumentare la tua visibilità in termini di contatti con il mondo del business e di raccogliere consigli e suggerimenti per rendere la tua carriera una realtà sempre più concreta.