Aiuto EmergentiBand

14 regole per partire con il piede giusto

 

Una band è contemporaneamente un’amicizia e un business

 

è vero che può essere meno intima e romantica di una relazione a due, ma può essere anche più complicata. Questo perché implica un rapporto tra più di due persone, dove ognuno ha una sua opinione.

Si è artisti dopo tutto, e le opinioni si generano soprattutto in ambito creativo e si comprende bene quanto sia difficile mantenere un equilibrio all’interno di una dinamica di gruppo. Ecco perché per mettere le cose in chiaro e provare a far andare tutto per il meglio, bisogna avere chiara la direzione e una comunicazione trasparente come gruppo, assicurandosi sempre di fare la propria parte per aiutare la band a migliorare in ogni aspetto. Ecco alcuni consigli su come riuscirvi.

1. Saper fare musica

E’ importante che ciascuno conosca le proprie parti da suonare prima e durante le prove del gruppo, così che la band non debba soffermarsi su ognuno ma possa lavorare complessivamente, concentrandosi sui dettagli e divertendosi di più durante la fase creativa. Se una sezione di un canzone non è chiara, è sempre bene parlarne e sciogliere ogni tipo di dubbio.

 

2. Conoscere il proprio ruolo nella band

Se non ha compreso che ruolo hai nella band meglio parlarne subito: Quanto conta il tuo parere nella sezione creativa e nella selezione del materiale? O sei un semplice esecutore? Una volta che lo saprai, ti starai assicurando di essere lì per un motivo e che deve essere quello per cui ti darai da fare.

 

3. Aiuta

Che si tratti di promuovere la band o mettere a disposizione o trasportare attrezzature, bisogna sempre aiutare quando necessario. A seconda delle vostre capacità e interessi, potete mettervi a disposizione per contribuire alla gestione della band: magari guidi bene e puoi proporti di guidare per andare sul luogo del concerto, oppure ci sai fare con la grafica e quindi puoi realizzare magliette e manifesti, o magari avete molti contatti e potete quindi far crescere il network della band. Qualunque sia il tuo ruolo, assicurati di renderti sempre utile quando c’è qualcosa che puoi fare o sai fare per la band.

 

4. Tutti hanno lo stesso valore nella band

Anche se non si è il cantante della band, tutti hanno lo stesso valore al suo interno perché ciascuno contribuisce a rendere unico il sound: ogni strumento infatti ha le sue peculiarità su cui concentrarsi, per cui ogni membro va rispettato e coinvolto in ogni tipo di decisione o in caso di discussione. A ciascuno poi deve essere data la possibilità di offrire suggerimenti, così da sentirsi parte attiva del progetto.

 

5. Essere puntuali

I membri dipendono l’uno dall’altro per cui arrivare puntuali vuol dire avere rispetto del tempo offerto da ognuno. Chi non si preoccupa di essere sempre puntuale alle prove o a qualsiasi tipo di appuntamento, non solo fa perdere tempo prezioso ma mostra anche disinteresse verso la band, e quindi rischia di perdere il suo posto.


banner

6. Pianificare in anticipo

Il calendario delle prove e quello dei progetti è sempre bene progettarlo in anticipo. Se uno show è prenotato e sorge un impegno, deve avere sempre la precedenza il concerto a meno che non si tratti di una vera emergenza: questo perché annullare un evento è un danno per la band intera. Anche se stai per partire ricorda sempre di avvertire la band, così che ciascuno possa modificare il calendario e accordare date in cui tutti siano presenti.

 

7. Passare del tempo insieme

Trascorrere del tempo insieme, condividere momenti sociali è indispensabile per una band che suona e fa tour insieme condividendo molto tempo. Se non si è amici al di fuori della band, è bene approfondire la conoscenza, uscendo insieme magari per una birra o per un concerto, così da creare una maggior sinergia e confronto tra tutti i membri. Coltivare la socialità aiuta a costruire un legame d’amicizia e di comprensione, che si riverserà anche in ambito professionale, dando all’arte un significato ben oltre una semplice collaborazione a fini commerciali. Inoltre più si creerà complicità, più sarete in grado di aiutarvi nei momenti di difficoltà.

 

8. Discutere sullo stile

I dettagli rendono una band unica e capace di distinguersi, e questo riguarda anche la moda. E’ imbarazzante vedere sul palco una band in cui tutti sono ben preparati e vestiti, ma c’è sempre la pecora nera che si presenta sciatta e trasandata: certo se il look è della serie “non mi interessa la moda”, allora sta bene, ma devono essere tutti d’accordo su questo stile. Per questo preparate e discutete in anticipo su che stile sarà il vostro look, casual, elegante, l’importante è essere tutti d’accordo. Sono dettagli fondamentali: ricorda che i tuoi spettacoli sono una presentazione della tua arte, del tuo suono e del tuo aspetto nel complesso. Guardare a quest’aspetto vuol dire preoccuparsi della presentazione della band al pubblico.

 

9. Lavorare sulla presenza scenica

Essere musicisti vuol dire essere artisti: c’è bisogno quindi di una certa presenza scenica, che manifesti amore per ciò che si fa, per il pubblico, e far trasparire chiaramente che si è lì per lavorare divertendosi. Sorridere, ringraziare il pubblico, creare coreografie fa parte del concerto, che si trasforma così in uno show a cui tutti lavorano insieme per trasmettere energia al pubblico. E’ così che si conquista ancora di più il cuore del pubblico e si migliora il prestigio della propria musica.

 

10. Promuovere

Parte dell’essere un buon membro di una band vuol dire anche saper far non solo della buona musica, ma anche una buona promozione. Dopo che si è fatto tanto per guadagnarsi un posto nel mondo della musica, è bene condividerlo: invitate amici ai concerti, realizzate locandine, e se gli spettacoli sono tanti realizzate un piccolo calendario da dare agli amici, così da tenerli aggiornati sui prossimi eventi.

 

11. Essere trasparenti

Ci si diverte ma arriva anche il momento di parlare di soldi. In genere il gruppo dovrebbe decidere insieme quale uso fare dei fondi comuni a seconda anche della grandezza della cifra: potrebbe bastare per uscire insieme, oppure per rinnovare le apparecchiature o magari può essere investita per la registrazione del nuovo album. O magari c’è ancora qualcosa arretrata da pagare, quindi meglio disfarsi dei debiti.

 

12. Farsi sentire

Quando c’è un comportamento o un atteggiamento da cui si è infastiditi, bisogna subito parlarne: su qualche cosa si può anche passare sopra, ma quando un problema diventa un pensiero incessante che si riversa anche sull’attività professionale, vuol dire che è giunto il momento di parlarne, soprattutto se è qualcosa che vi sta particolarmente al cuore. Per grandi argomenti, come chi porta la contabilità, oppure cosa fare se un membro va via, è preferibile creare un accordo all’inizio così da non trovarsi totalmente disorientati nelle discussioni. Non abbiate timore di avviare queste discussioni: aiuteranno a rendere più limpidi il rapporto tra i membri della band.

 

13. Riflettere

Bisogna sempre imparare dai propri errori: dopo le prove o il concerto, è bene dedicare qualche minuto a discutere insieme su cosa ha funzionato e cosa no, che tipo di problemi sono stati riscontrati e cosa c’è da migliorare. D’altronde la musica è un processo di apprendimento senza fine che si apprende con il confronto costante.

 

14. Divertirsi

Si sceglie la musica per amore e passione: non perdete mai di vista questa passione, che si ha la possibilità di condividere con dei compagni di viaggio. Essere un intrattenitore è un ruolo d’onore, che permette di trasmettere amore e divertimento!

” Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo utilizzando i pulsanti qui sotto. Grazie “

 

Previous post

“Quanta gente mi porti?”

Next post

LOVERS OF THE STREETLIGHTS

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”