Aiuto EmergentiEtichette-Studi

5 passi per trovare contatti nell’industria musicale

L’arte del Networking



Sentiamo tante volte dire che nell’industria musicale conta soprattutto chi conosci, e tuttavia incontrare le persone giuste può apparire una missione molto difficile. Connettersi con le migliori case discografiche o editori sembra un obiettivo irraggiungibile e soprattutto identificare queste persone può rivelarsi estremamente complicato.

Qui invece vogliamo con ragione rincuorarvi e dirvi che non è così:

“per un’artista indipendente ogni connessione è a portata di mano, e questi collegamenti sono opportunità.”



Ecco allora qualche consiglio per realizzare un buon network.




1. Social Media


Oggi il modo più rapido e semplice per contattare un addetto al settore è senz’altro l’uso di social network come Facebook o Twitter, ma come ben sappiamo bisogna anche saperli usare. Non basta estrarre nomi da un cappello e cercare unicamente chi ti interessa, ad esempio se sono un musicista jazz non posso limitarmi a cercare e raggiungere chi si occupa solo del mio settore, ma devo guardare in generale a chi lavora nel campo musicale e che a sua volta può poi conoscere, avendo esperienza di anni, chi può fare al mio caso e indicizzarmi.

Inizia a leggere i loro post, il loro blog, prendi parte alle discussioni di frequente, così che inizino a notare il tuo nome: devi quindi farti conoscere, non puoi cominciare sbandierandogli in faccia la tua musica. Solo dopo aver iniziato a costruire un rapporto, si può iniziare a parlare di come il vostro incontro può evolversi.




2. Uscire allo scoperto


I social in realtà devono essere solo un primo passo verso il secondo: certo si può parlare online, ma bisogna poi incontrarsi necessariamente dal vivo. Parlare faccia a faccia ci permette di capire realmente chi abbiamo davanti.
Tenendo questo bene questo a mente, è necessario che tu sia attivo diventando parte integrante della comunità musicale locale: prendi parte a conferenze, festival, workshop, concerti e festival. Suona a quanti più eventi possibili, soprattutto quelli aperti a più band e soprattutto la sera: gli altri musicisti sono spesso persone importanti con cui confrontarsi e conoscere altre persone del settore come editori, avvocati musicali e direttori artistici.

Inoltre dovresti anche suonare in posti che hanno meno a che fare con la musica: fiere, spettacoli ed eventi in luoghi di incontro come hotel o conferenze sono delle ottime occasioni per far conoscere la propria musica ad un pubblico sempre più eterogeneo. Naturalmente per valorizzare il tuo ruolo all’interno di questi eventi, devi parlare con le persone e le reti responsabili, e proprio come nei social è importante conoscersi e cucire un rapporto prima di arrivare a parlare della tua musica. Mostrare interesse per il loro lavoro, sull’organizzazione di un dato evento è un buon modo per mostrarsi interessati ai progetti in atto e che potrebbero vederti coinvolto, solo così potrai proporti nel modo migliore.




3. Ogni conversazione è un’opportunità di networking


Non tutti i tuoi contatti con addetti ai lavori avverranno tramite un biglietto da visita: spesso gli incontri potrebbero avvenire anche per caso, potrebbe essere il responsabile di un ente per beneficenza oppure un’altra band locale che vuole collaborare con te. Per questo non sottratti mai alle conversazioni, perché potrebbe sempre rivelarsi più importante di quanto tu creda, anzi ricorda a proposito di avere sempre un biglietto da visita a portata di mano, e magari anche una demo, o meglio ancora avere a mente il sito web, che deve essere sempre curato, e il contatto Facebook.




4.Follow-up!


Ravviva sempre i rapporti appena iniziati! Quando ti connetti con qualcuno, prendi informazioni a riguardo e prendi l’iniziativa di contattare per primo: non importa quanto possano rivelarsi positive le intenzioni di chi hai davanti, ma alle volte capita semplicemente che qualcuno si dimentichi di farsi vivo. Dai inizio alla conversazione, magari ricordargli quando e dove vi siete incontrati, di cosa avete discusso: in questo modo mostrerai anche interesse verso il vostro incontro e verso la persona.




5. Dare e ricevere


Non ci stancheremo mai di dirlo: instaurare una relazione è una faccenda seria e delicata, e chi pensa solo al proprio tornaconto personale finendo per voler ricevere solo senza dare nulla, allora non andrà molto lontano. Ogni volta che incontri qualcuno pensa prima a cosa tu hai da offrirgli, e dopo a cosa possa fare per te.
Ad esempio, se parli con un blogger pensa prima a fornirgli una presentazione del vostro ultimo album e magari anche una traccia vocale in anteprima, e non aver timore di fornire del materiale esclusivo. Questo contribuirà a renderti più professionali verso chi ti presenti.

Le opportunità e le relazioni costruite su un vantaggio reciproco sono quelle che durano più a lungo: esibirsi ad una serata di beneficenza darà visibilità a te ma anche all’associazione, assistere allo show di una band che ami potrebbe trasformarsi nell’occasione di poterla accompagnare per il loro tour nazionale.






Banner 2


” Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo usando i pulsanti qui sotto. Grazie! “

Previous post

FUORI PROLOGO: COMINCIA COSI’ IL RACCONTO DEI MILLANTASTORIE!

Next post

Promozioni Low Cost ?

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”