Band e RedazionaliRecensioni

The Panicles con ” Simplicity: The Universe (Extended) “

The Panicles hanno pubblicato Simplicity: The Universe (Extended), il nuovo album che arriva dopo quattro anni di esperienze costruttive ed esaltanti per questa band che è cresciuta, alimentata dal suo stesso talento; la musica come sempre è il ponte che conduce nell’universo dei sentimenti e delle sensazioni, è il mezzo per divulgare la vita.

In merito ai sentimenti e alle emozioni la band ha dichiarato: “In questo album sopra a tutto c’è l’amore, in una nuova forma, rinnovata, legata non solo alle persone a noi care, ma al pianeta che ci ospita, o meglio, all’universo che ci ospita, che si estende e si estende, in un loop continuo, non tanto grazie a fatti chimici o fisici, ma grazie all’amore stesso. Noi per primi sappiamo che è così facile odiare, perdere la ragione, distruggere. Il difficile sta nel comprendere gli altri, costruire, o, peggio, ricostruire qualcosa di rotto, come la nostra società.”

L’album è eccellente, c’è la forza e la determinazione di chi fa musica perche ci crede e perche la ama; inoltre nonostante sia un album in studio e si rilevi l’uso di synth e loop ritmici campionati, l’effetto è quello dell’energia e della passione che sprigionano i live. La band ha un bagaglio di esperienze di rilievo, tra cui quella di supporter a gruppi di fama; il loro sound pur essendo ispirato non è riconducibile a nessuno, ma unico e armoniosamente personalissimo.

I brani sono tutti davvero belli, nella semplicità del termine “bello” però è racchiusa tutta l’essenza di una valutazione positiva e compiaciuta; da citare il pezzo che da il titolo all’album: Simplicity e anche Paralyzed, davvero particolare, magnifica la voce; nell’album si concentrano professionalità e talento da far invidia alle band iconiche della scena musicale internazionale


TrackList


Simplicity 
Feeling high 
Paralyzed,
I fall
Universe (extended)
While I’m down-and-out
Your limits
B/w photographs
Tell me something
I can sing
Revolution




Line up


Carlo “Mad-Eye” Badanai alla batteria
Mattia “Met” Sarcetta al basso
Michele “Mik” Stefanuto voce e chitarra






FACEBOOK https://www.facebook.com/thepaniclesofficial
YOUTUBE https://www.youtube.com/ThePaniclesOfficial
TWITTER https://twitter.com/THEPANICLES

Previous post

Per farsi amare dal pubblico bisogna amarlo

Next post

Essere scoperti dalle Etichette: 7 miti da sfatare

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”