Band e RedazionaliRecensioni

Luigi Friotto: l’album d’esordio “Lucernario”

Nel dicembre 2014, è uscito il brano Santofuoco, apripista che ha preceduto l’uscita di “Lucernario”, il primo EP autoprodotto del cantautore abruzzese Luigi Friotto pianista, autore, e cantante con spiccata predilizione per la vocalità scura, il disco è in vendita dal 20 gennaio 2015 ed anche distribuito in tutti i negozi digitali da Zimbalam.

Il cantautore, compositore e pianista originario di Lanciano in provincia di Chieti, realizza il coronamento, con questo lavoro dei lunghi anni di studio e le varie esperienze musicali che hanno portato l’artista alla giusta maturazione e alla produzione di un proprio album.

Il giovane cantante ha un percorso musicale ricco e corposo, che spazia in vari rami dell’arte espressiva che utilizza vari mezzi non solo la musica. Nel 2012 viene presentato il primo singolo Silenzi da un temporale, e nell’estate dello stesso anno viene realizzato il videoclip della medesima canzone, premiato qualche mese dopo al PVI 2012 (Premio Videoclip Italiano) nella categoria degli indipendenti.

Il 2013 è l’anno del primo “Concerto sull’acqua”: un ensemble di nove musicisti collocati su una piattaforma galleggiante e sei danzatrici sul bagnasciuga. A settembre dello stesso anno esce il videoclip de Il posto dei porti, girato con un pianoforte sull’acqua delle coste teatine. Il vento del successo sospinge la vela di Friotto che fa tesoro dell’esperienza dal vivo, cominciando nel 2014 le incisioni in studio del primo EP ufficiale Lucernario.

Ispirato e dedicato agli elementi meravigliosi e terribili della Natura: acqua, terra, fuoco e aria.
L’album è senza dubbio evocativo, dalle atmosfere antiche, fiabesche, suoni cristallini e armonie delicate danzano sulle parole cosi perfette; un mosaico di suoni e frasi che richiamano visioni oniriche, ricordi, sensazioni di cose conosciute come: l’acqua del mare, il rumore del vento, il canto degli uccelli. Ascoltare Lucernario e perdersi in un mondo incantato è una sola cosa; il piacere rinnovato dell’ascolto che conduce davvero attraverso l’acqua, la terra, l’aria e il fuoco; che risveglia la voglia dell’emozione, del tocco leggero di un fiore sul viso, di una corsa scalzi sull’erba; delicatissima ed esplicativa di tutto l’album “Silenzi da un temporale” che adoro, ma tutti i brani sono perle di passione. Un album eccezionale, un esperienza imperdibile!

Luigi Friotto sarà presente a Palazzo de’ Mayo il 20 marzo 2015, l’artista presenterà “Lucernario”, nell’ambito del “Tour Piccolo Lucernario”. l’EP è composto da cinque canzoni inedite; l’ingresso è gratuito. Ad accompagnare Luigi Friotto ci saranno Francesco Mangifesta alle percussioni, Emanuele Zazzara al basso e bouzuki, Giovanni Ciaffarini al violino, Vincenzo De Ritis alla fisarmonica e Jorge Ro alla tromba.

TRACKLIST di “LUCERNARIO”:

01. Il posto dei porti
02. Santofuoco
03. Villana pianura
04. Haiku grosso
05. Silenzi da un temporale (pour mourir)





SITO WEB UFFICIALE: http://www.luigifriotto.it |
FACEBOOK: https://www.facebook.com/LuigiFriotto |
TWITTER: @LuigiFriotto |
YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCBKo1PuIBcZSai7FDzruzOA

L’album è disponibile su iTunes al link:

https://itunes.apple.com/it/album/lucernario-ep/id955457267.



santofuoco COPERTINA

Previous post

Noàis: Lanterne l'album d'esordio

Next post

YLENIA LUCISANO Opening Act del Live di FRANCESCO DE GREGORI

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”