Aiuto EmergentiLive

Sai promuovere i tuoi Live ?

Allora, sei un’artista emergente che sta provando a farsi i denti nel settore e farsi un nome, come milioni di artisti che ci provano e ci hanno provato come te. Da dove cominciare però? Ecco le domande da porsi per iniziare : come sfruttare al meglio le tue performance live, come puoi ottenere i migliori risultati dal duro lavoro che svolgi ogni giorno con determinazione, come puoi dare alla tua band l’opportunità migliore per fare il grande passo?


Promuovere i tuoi live

La promozione è senz’altro ciò che contribuisce maggiormente al successo di un evento, ma è anche uno dei settori chiave maggiormente trascurati.

Alla base di una cattiva promozione c’è una scarsa pianificazione e pigrizia che non può che portare a risultati inefficaci



si sente spesso che spetta ai promoter occuparsi di tutto ciò che riguarda l’aspetto promozionale, mentre all’artista non spetta alcun compito a riguardo. E’ una cosa che in linea di principio puo’ essere giusta, ma che non deve essere seguita alla lettera: certo spetta al promoter la fetta più grande di lavoro che decreterà il successo del vostro evento, ma anche l’artista può contribuire nel suo piccolo . In fin dei conti è anche nel tuo interesse promuovere il tuo show: maggiore sarà la gente, maggiori saranno gli introiti per entrambi (tavolo merchandise per te e incasso da bibite per il locale).

Certo, se cerchi dei promoter, all’inizio devi puntare su personaggi di modesta importanza, che cercano di farsi strada quanto la tua band: quello che conta è che questa persona sappia realmente promuovere bene l’evento in questione, per questo all’inizio come band dovrete seguire da vicino il lavoro che questi farà. Per lavorare poi con promotori sempre migliori, fondamentale è curare anche la propria posizione sui social e farla crescere.
Ci sono dei piccoli modi molto semplici ed efficaci per iniziare a farsi una promozione del live, come quello di creare l’evento attraverso i social e invitare tutti i propri amici: un primo passo per focalizzare l’attenzione sulla cosa.




Altra arma accattivante: i classici flyers, che oggi si possono ottenere in qualsiasi dimensione a costi davvero bassi con la stampa digitale online. Anche in questo caso bisogna fare attenzione a dove collocare questi volantini o locandine: se siete un gruppo death metal è improbabile che il tuo potenziale pubblico possa rifugiarsi in un tranquillo caffè di quartiere.




Essere “Animale sociale”


Socializzare deve essere una parola chiave per una band: il potere di incrementare rapporti in rete e nella vita di tutti i giorni è di fondamentale importanza. Promuoversi ad esempio ai concerti di band più importanti può avere il suo effetto positivo, e se si socializza, ci si promuove, ci si fa notare e conoscere è un risultato raggiungibilissimo.
Altra scorciatoia per promuovere un evento è quello di riportare sull’invito anche i nomi delle altre band che prenderanno parte all’evento se si tratta di un live con più performer: è una strategia per attirare anche chi non ti conosce, ma magari conosce l’altro gruppo, e venendo per lui, si troverà a conoscere anche te!
Quello che maggiormente conta più di ogni cosa però è saper mettere in moto le idee, non fermarsi mai, cercare sempre le trovate più creative per valorizzare ciò che si fa.




Avere sempre un buon merchandise


Il merchandise non è semplicemente un generatore di soldi per la band: come artista emergente non puoi certo ancora puntarci tanto, ma diventa pur sempre una forma di marketing per curare la vostra immagine come brand, farsi conoscere e lanciare una certa impressione in potenziali fan. Avere infatti dei gadget che parlino della band è importante anche solo per dare l’impressione di essere professionali, e non conta tanto cosa si vende, quanto il design, che deve essere uno stile che parli della band e del genere che suonate. Il prodotto, economico e più facile da realizzare, che in genere aiuta in questi casi è soprattutto la t-shirt stampata, ma anche la tazza con magari il logo della band: gadget che si possono utilizzare nella vita di tutti i giorni e che possono incuriosire amici e colleghi. Naturalmente ce ne sono tanti altri che possono avere una funzione pratica: lasciate volare la fantasia!




Valorizzare il proprio potenziale


A cominciare proprio dal merchandise, il suo successo può essere decretato dalla creazione di un tavolo, a cui ciascun membro della band può alternarsi per presenziarvi, è sempre importante ci sia qualcuno. E’ un occasione importante per iniziare ad interagire con il pubblico: prendersi complimenti, scambiare idee, farvi dei selfie per poi pubblicarli nella vostra pagina, distribuire biglietti da visita con logo, indirizzo mail e sito web, così che sia semplice rintracciarvi.
Da non dimenticare un blocco con carta e penna, così che i potenziali fan possano lasciare la loro email per iscriversi alla newsletter ed essere aggiornati sui vostri prossimi appuntamenti. Non sempre è facile lasciarsi scrivere la propria mail, ma ad esempio potresti promettere o offrire qualcosa, un piccolo omaggio a chi sarà disposto a farlo tipo un download gratuito dei vostri brani offerto solo per quell’occasione: un modo semplice per accattivarsi il pubblico!




Eventi speciali


Ci sono momenti in cui un semplice concerto non basta più per lasciare il proprio nome stampato nella mente del pubblico: diventa quindi necessario organizzare un evento importante e dall’impatto duraturo: è qui che dovete mettere in moto tutte le vostre idee per organizzare una serata che stupisca il pubblico, e l’occasione può essere ad esempio la presentazione di lancio dell’album oppure l’anteprima di un singolo o di un vostro progetto.




Il tocco personale


Per rendere unico e speciale un evento è indispensabile aggiungere un proprio tocco personale, ingegnarsi e inventarsi sempre qualcosa di diverso. Ad esempio perché non distribuire qualcosa in omaggio? La gente ama ricevere cose gratis, magari potresti inventarti delle maschere personalizzate con soggetti particolari da indossare durante il concerto. Prova a pensare ad un concerto dove tutte le persone presenti abbiano sul volto una maschera con la faccia di un porcellino. T’immagini poi come puoi sfruttare le foto fatte per promuoverti nei social ? E il divertimento di quelli che si prestano a farlo e che condivideranno le foto nei loro social ? Sono idee nuove che restano nella mente del pubblico, che si diverte e interagisce, ma può stupire anche un giornalista e altri professionisti del settore che non potranno fare a meno di parlare di voi.




Afterparty


Ora che avete organizzato tutto, avete pensato a tutte le sorprese possibili per rendere indimenticabile la vostra serata non potete fermarvi: dopo il concerto è d’obbligo un afterparty con i fans più accaniti: assicuratevi di poter disporre di un luogo più tranquillo, lontano dalla musica live, per poter interagire con il pubblico e farvi conoscere meglio. Un afterparty è anche una grande occasione per poter incrementare contatti: la possibilità di poter incontrare promoter e giornalisti locali, far nascere collaborazioni e progetti insieme. Ad esempio può essere molto utile incontrare e conoscere proprietari di altri locali e iniziare a pensare al prossimo evento, facendosi pubblicità a vicenda.
Scattate foto e interagite con quante più persone possibili per giocarvi la carta di accrescere la vostra notorietà ma anche per lasciare impressioni positive, trattando al meglio chi è venuto lì per voi.

Strategia e innovazione sono alla base dell’organizzazione di un buon live, ma soprattutto l’amore e la passione per ciò che realizzate sono la linfa indispensabile per rendere sempre nuovo ed entusiasmante il lavoro di cui avete deciso di vivere.




Previous post

10 punti da seguire dopo il tuo primo concerto

Next post

5 caratteristiche del Musicista Professionista

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”