Aiuto EmergentiBand

I 10 comandamenti per una band

Tanto è divertente e stimolante essere in una band che diventa una vera e propria sfida per te in quanto artista che come persona:

non sottovalutare mai cosa voglia dire mettere su una band

e lasciati guidare da questo decalogo che ti aiuterà a fronteggiare l’impresa.

1. Essere una bella persona

Le persone che hanno influssi positivi sugli altri riescono a fare la differenza, e questa è la prima regola per poter lavorare in una band. Essere simpatici e disponibili aiuterà certamente a trovare lavoro più facilmente: la musica è divertimento, e la tensione non porterebbe da nessuna parte.

2. Capire e conoscere il tuo ruolo e il tuo posto

Sei una elemento fondamentale della band che dovrebbe contribuire e fare un po’ di più degli altri membri della band? Sei quello che sta all’angolo, che si occupa semplicemente di suonare ed è all’ombra che riesce a dare il meglio di sé? Oppure magari un po’ tutti e due? Ciò che conta è che tu sappia esattamente chi sei e che posto hai nella band, per comprendere quante responsabilità tu abbia, se stai facendo troppo o poco rispetto al tuo ruolo.

3. Essere sempre pronto

Se sei in una band seria non è possibile che tu vada impreparato ad un incontro: sei hai avuto la parte da suonare, datti subito da fare, imparala e inizia a provarla. La costanza e la serietà sono indispensabili: che si tratti di un’attività organizzativa da svolgere, una partitura o un testo da finire, sii preciso e non rimandare continuamente. Assicurati che tutto quello che ti serve sia sempre pronto e che tu abbia controllato vi sia tutto: ogni musicista deve essere responsabile della propria strumentazione.

4. La serietà, prima di tutto

Spesso nella figura dell’artista si identifica una persona strampalata, che non ha orari, scadenze, che può permettersi di rimandare tutto: non è per niente così, anzi il vero artista si distingue proprio per la sua professionalità, persino per la sua capacità di arrivare puntuale. E’ fondamentale curare la propria capacità comunicativa non solo con i membri della band ma anche con gli addetti ai lavori: sii chiaro, efficace e affidabile. Stiamo parlando sempre di music business ed è fondamentale avere una certa dimestichezza con il settore, trasmettere una certa affidabilità se si desidera essere richiamati e presi costantemente in considerazione.

5. “Paga sempre i tuoi debiti”

Come ogni band anche la tua partirà dall’alto: opportunità e concerti non mancheranno, ma dovrai fare in modo che tu possa portarli avanti con costanza e soprattutto all’inizio, imparando ad accontentarsi. All’inizio sarà dura ma tutto quello sforzo verrà senz’altro ripagato: questo non vuol dire accettare proposte indecorose, ma capire che i primi tempi come band alle prime armi non puoi chiedere tutto e subito. Impara ad essere sempre riconoscente a chi, anche se poco, ti offre una possibilità e per la sola occasione di averti ascoltato.

6. Usare la strumentazione giusta

Come band seria, hai bisogno di sapere a seconda del luogo in cui suonerai quale sarà l’attrezzatura di cui dovrai disporre: assicurati allora di avere a disposizione tutte le possibilità tecniche per poter rendere al meglio la tua performance prima della data della serata.

7. Non desiderare la roba del tuo prossimo

Forse il tuo secondo chitarrista ha una chitarra che vale il doppio della tua, anche se tu pensi di essere molto meglio di lui e che chissà cosa potresti fare se avessi quel gingillino tra le tue mani. O magari la band che apre la tua serata è un semplice gruppetto delle superiori che ha però una strumentazione da dio perché mamma e papà hanno soldi da spendere. Cosa vuoi fare una situazione come questa?
Nulla, accetta l’evidenza. Il fatto che qualcuno disponga di qualcosa che tu vorresti ardentemente e non puoi avere non vuol dire né che tu valga meno e non la meriti, ma né però che loro non siano all’altezza di ciò che sono riusciti ad ottenere. Pensare che non lo meritino, ti porta per vicoli pieni d’invidia che non aiuteranno la tua immagine.

8. Non desiderare la donna del tuo collega

Il mare è pieno di pesci: tienilo bene a mente quando qualche sbandata potrebbe portarti a desiderare magari la donna del tuo batterista. Questa deve essere davvero l’ultima cosa che ti possa saltare in mente di fare.

9. Portare sempre a termine il lavoro

Essere in una band vuol dire avere sempre del lavoro, ma più che averlo lo si cerca! Inizia allora a pensare alla tua band come un serio lavoro part-time a cui dedicare un tempo preciso, come 10 ore alla settimana, e rispettarlo senza cadere nel vizio di rimandarlo. Se ogni membro della band dedicasse ore di tempo al lavoro con la band, scrittura, partitura, registrazione, scambio di idee, sai quanto riuscirebbe a progredire la tua carriera?

10. Dare sempre il 100%

Una band deve avere sempre chiari quali sono i suoi obiettivi. Accade spesso che una band all’inizio si trovi in balia di numerose idee, presa dalla smania di fare, e incapace di dare un’organizzazione a quello che dovrebbe essere un vero e proprio progetto. Sarà infatti la costanza e la capacità di dare sempre il massimo a renderti una band diversa dalle altre, che riesce a fare un salto di qualità. Crederci è fondamentale.

Che si tratti di promozione, contatti, serate, la registrazione di un disco, se lo fai a metà è a metà che arriverà a destinazione. Il risultato di ogni tua azione e lavoro sarà direttamente proporzionale a quanto ci hai creduto e lavorato. E allora, cosa aspetti a dare il meglio?

Previous post

Business e Musica: una questione di equilibrio

Next post

MICHELE PAVANELLO: "VENTO CALDO"

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”