Band e Redazionali

Misero Spettacolo: il nuovo album “Porci, pecore e pirati”

Il gruppo Misero Spettacolo ha realizzato il nuovo lavoro con il patrocinio della Fondazione Centro Studi – archivio Pier Paolo Pasolini; l’album è dedicato alla musica popolare moderna e da cantautore; un idea che si sviluppa intorno al pensiero pasoliniano  reinterpretato; ed è il terzo lavoro del gruppo.

Un progetto di interesse culturale e definita da Chiesi  del Centro Studi – Archivio P.P.Pasolini con queste parole: “opera interessante e originale per come fonde ironia e satira e critica della società edonistica dei consumi, con sincerità e vivacità; un’opera cantautorale interamente ispirata al pensiero pasoliniano, ricca di omaggi e riferimenti ad uno dei più grandi intellettuali e artisti che l’Italia possa vantare”.

L’album si compone di tredici tracce, un progetto in chiara veste cantautorale come già ribadito, brani dalla voce narrante, o dal canto fluido e potente, intesi, feroci o tragici, specchio dell’attenzione all’opera del grande Pasolini; tematiche che ripercorrono il passato, in un ampio arco temporale di oltre 40 anni, ma al tempo stesso di grande attualità e in chiave moderna, ironica, a volte amara, a volte ribelle; che esplora sinteticamente ma non troppo il mondo della  musica, del teatro, della poesia e della filosofia.

Un percorso folk-rock popolare, fruibile per chiunque, diretto e spontaneo ma non per questo scarso di pregio;  un disco dall’intro breve ma incisiva, presentato da una copertina e da illustrazioni della disegnatrice e fumettista Lucrezia Buganè,  che sostiene anche con le immagini e la presentazione il progetto di Beppe Tranquillino  già compositore, arrangiatore e produttore,  che ha lavorato per “Porci, pecore e pirati” in collaborazione con cinque  musicisti e vari personaggi di spicco.

Malgrado gli intenti altamente culturali i brani sono piacevoli e diversificati, i temi, proposti sempre con un mood unico; scanzonata e ritmica “L’italia dei pensatori”; più intensa e sofferta “Transumanza, densa e  dalle sonorità stranamente avvolgenti, quasi sensuali, nonostante il tema sia ben lontano dalla sensualità in sé. Tredici brani da scoprire in ogni senso. Nell’insieme un lavoro immerso nell’originalità, nella sensibilità e nella padronanza della composizione. Consigliato per raffinati estimatori musicali.

 

I link de “Il Misero Spettacolo”

 

http://www.miserospettacolo.it

https://www.facebook.com/miserospettacolo.band/

https://www.facebook.com/miserospettacolo

http://www.myspace.com/miserospettacolo

http://twitter.com/#!/MiseroSpett

http://www.youtube.com/miserospettacolo

http://www.beppetranquillino.com

Previous post

Mikeless: "Il Maniaco", il nuovo album

Next post

Zio Felp: “Pace, amore, e bombe carta” il nuovo album

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”