Aiuto EmergentiBand

La differenza tra talento e successo in musica

La definizione di successo è diversa per molte persone. Per molti il successo è l’aver raggiunto uno stato di eccellenza nella padronanza di uno strumento e del linguaggio musicale, ma oggi solo questo non basta. Sono aspetti da non sottovalutare, ma non bastano a far crescere naturalmente una carriera di successo.

Il mondo della musica di oggi è altamente competitivo.



La tecnica musicale, per quanto ci siano davvero musicisti bravi, non è più quel fattore che permette di fare la differenza per avere successo: la gente non paga molto di più per vedere Herbie Hancock suonare il piano rispetto ad una Taylor Swift, non preparata musicalmente ai suoi livelli ma che si ritiene abbia una carriera di maggior successo. Non basta conoscere le note allora. Quello è solo un inizio, perché dietro il successo c’è molto di più.




1. Le chiavi del successo personale


Dopo anni e anni hai raggiunto la piena padronanza del tuo strumento, hai praticato una lunga gavetta fino a consumarti le dita e a superare i periodi di scarsa motivazione. Hai superato questi momenti e sei riuscito a sfondare. Benissimo, ma ora devi fare un passo successivo.
Per cambiare oggi il mondo della musica non basta essere i migliori, ma la gente ha bisogno di conoscere anche la tua creatività e la tua individualità. Il caso dei Beatles è emblematico: nessuno di loro era un virtuoso con il proprio strumento, ma le loro personalità insieme hanno funzionato, hanno conquistato un target di pubblico che di musica e strumenti ne sapeva ben poco se non nulla.

Originalità, ma anche personalità. E’ facile oggi cadere nella monotonia della vita, ma se la tua carriera non ti porta lontano vuol dire che qualcosa devi inventarti, anche partendo da alcune semplici domande: sto suonando con troppa sicurezza?

Sono a casa a suonare il mio strumento e a guardare tutte le news di altre band?



Secondo molti sognare in grande è appannaggio di chi è ricco, preparato o fortunato, ma con una piccola spinta in più ciò che può fare la differenza è correre dei rischi. Il grande concerto, come grande occasione, non arriva se tu resti a casa. Devi uscire e andare a prendertelo. Tu sai quale sensazione potresti provare decidendo di correre un rischio? E’ una sensazione di paura, ma non cattiva. Sarà la persistenza a guidarti, né i soldi né la fortuna. Una volta che trovi il coraggio di lasciare la tua zona comfort e di rischiare tutto, non ti accorgerai neppure di massimizzare il tuo tempo.




2. Mai fermarsi alla mediocrità


Una volta che ti sei iscritto alla corsa per il successo, devi fare la differenza tra tutti gli altri. Ci saranno musicisti non diversi da te per talento e dedizione, e non basterà diventare sempre più bravi, ma dovrai decidere su cosa spendere il tuo tempo. Se non gestisci il tempo finisci per bruciarti. Una volta che accade allora, qualsiasi passo farai ti aiuterà ad acquisire fiducia. Molte persone amano la mediocrità, senza rendersene conto, perché è un obiettivo facile, sicuro da ottenere e realista, non consuma troppa energia.

Ci sono però anche molte persone a cui questa mediocrità non basta.



Il mondo della mediocrità è molto affollato, un lago pieno di pescatori di trote: la trota va bene per tutti in fondo, è alla portata di tutti. Ci sono altri però invece che preferiscono spostare la pesca in mare, a caccia di Moby Dick, un esemplare molto più difficile da catturare ma per questo anche meno appetibile nella competizione.

Il grande salto quindi è passare agli obiettivi più alti. Una volta che hai imparato a suonare bene il tuo strumento, la tua energia sarà meglio spenderla in altro, mettendo il massimo impegno in ciò che si crede, a caccia dell’idea introvabile. Si tratta di un sogno molto personale, e dovrai capire quanto effettivamente ci tieni. Se non è così saranno solo tempo, risorse ed energie sprecate.




3. Passare all’azione


Sembra un cliché, ma è tempo di essere onesti. Tutti abbiamo dei sogni, ma cosa ci ferma nel realizzarli? Molti musicisti bramano il successo ma, che se ne rendano conto oppure no, finiscono per rifuggirvi. E’ un po’ come aver paura di dire ai tuoi amici che terrai un concerto perché non sai cosa ne diranno. Spesso si inizia a rimandare continuamente la produzione di un album.

Sembra banale, ma se non ti metti in moto non puoi ottenere nulla. Inizia dalle piccole cose e scrivi una lista di obiettivi necessari per portare avanti la tua carriera musicale. Poi inizia a darti da fare, concentra maggiori energie per gli obiettivi più importanti e difficili, ma senza mai saltare quelli più piccoli e necessari. Se davvero ti dedicherai a diventare un musicista di successo, tutta la tua dedizione all’azione sarà ampiamente ricompensata.




Previous post

Soundworks Production e Art&Musica

Next post

5 consigli prima di entrare in studio

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”