Aiuto EmergentiSocial Network

You Tube for beginners



Usare You Tube nella maniera giusta richiede molto lavoro e molti contenuti. Un trucco per avere più video, che vuol dire ricevere più ascolti e magari qualche monetizzazione in più da Google, è trovare un modo per trasformare i tuoi vecchi brani in un catalogo ascoltabile su You Tube.

In ogni canzone si nasconde un grande potenziale, basta solo sbloccarlo e saperlo usare nel modo giusto



ecco allora alcuni accorgimenti a riguardo.



1. Crea un semplice video per ogni canzone


You Tube è il canale che maggiormente si presta alla visualizzazione di video musicali girati in alta qualità, ma ciò non vuol dire che quanto si carica deve per forza essere realizzato con un grande budget: la musica può essere condivisa con il mondo, e non basta farlo su iTunes e su piattaforme di streaming musicale se si ha a disposizione una delle più grandi piattaforme video a disposizione come You Tube.

Puoi iniziare anche solo con un video che includa la copertina di un album, una foto del gruppo o qualsiasi lavoro che parli della band o artista autore del brano. Se si riesce a trovare qualcosa che funziona, lo si può proporre ogni volta quasi come fosse il “distintivo”, il vostro “marchio”. Uno sforzo minimo e un obiettivo assicurato.




2. Crea lyric video


Se si è bravi con le animazioni video, o si è disposti a pagare qualcuno che sia bravo, realizza un video che metta in risalto il testo di una canzone che magari rischierebbe di passare inosservato; è utile quindi integrare ai video statici (quelli di cui abbiamo parlato sopra che richiamino ad una copertina di un album o una foto della band),  video animati da contrasto che attirino l’attenzione del pubblico.
I lyric video sono perfetti inoltre se stai per lanciare un nuovo singolo e il video ufficiale non è ancora pronto, o per quelle canzoni che necessitano di una maggiore attenzione sul testp. Usato nella maniera più adatta, possono davvero fare la differenza nelle sorti del successo di un brano.


[ESEMPIO]


3. Realizza e condividi clip live


I più grandi fan di certo acquisteranno il vostro ultimo album o comunque lo ascolteranno diverse volte in streaming sulla piattaforma di loro preferenza. Molte di queste registrazioni saranno fatte in studio, in alta qualità, e tutto il tempo che avete sacrificato per farle bisogna promuoverlo in qualche modo . Cogliete dunque  l’occasione di realizzare qualche video mentre registrate in studio che possiate offrire al pubblico per genere contenuti diversi sul vostro account You Tube.
Certo non sarà vostra intenzione condividere video di qualità scarsa, ma trovare un modo efficace e almeno discreto di condividere questo genere di contenuto può aiutare ad ottenere più punti di vista sulla propria musica e ad attirare curiosità sul vostro progetto musicale.


[ESEMPIO]


4. Carica live acustici, remix e versioni strumentali dei brani


Allo stesso modo dei video live, attraverso la realizzazione di live acustici o remix di brani sia nuovi che vecchi, si può dare la possibilità ad una canzone di espandere il suo potenziale nel tempo. L’importante è rinnovare il loro ascolto attraverso la creatività, ed oggi con i mezzi tecnologici a disposizione i modi sono davvero molteplici.




5. Rilasciare un intero album


Molti artisti cercano di promuovere album interi, e caricarli interamente su You Tube arricchendo anche il proprio catalogo non è una cattiva idea. Se il nuovo album è stato distribuito interamente su una piattaforma streaming come Spotify , farlo anche su You Tube non c’è poi tanta differenza. Si può realizzare una clip di un’ora che contenga tutti i brani oppure creare una playlist che permetta di ascoltare i brani in alternanza, da postare a distanze di tempo differenti dall’uscita così da poter riproporre e cercare di ottenere interesse anche a distanza di tempo.

[ESEMPIO]

Previous post

KARBONICA “QUEI COLORI” È IL DISCO D’ESORDIO

Next post

Michele Negrini: #ADOTTATO

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”