Alberto

Nuovo Viaggio a Mosca. L’organizzazione, un passaporto indispensabile

[Post tratto da BEHIND MY GLASSES]

Continua la mia collaborazione in veste di Project Manager per il progetto italo-russo Per Crucem ad Astra: già in precedenza ho scritto di quanto si tratti di un’occasione importante e rara, che vedrà riuniti insieme figure di calibro internazionale riunite tutte insieme.

Questo viaggio, iniziato da un po’, continua a prendere forma perché gli artisti da incontrare, musicisti, direttori d’Orchestra e personalità rilevanti che supportano il progetto sono davvero tanti, e confrontarsi con ognuno di loro è fondamentale per coordinarsi e delineare insieme la strategia da perseguire. Per lavorare bene insieme abbiamo più volte rilevato come sia importante comunicare ai fini di avere una visione comune e seguire quindi una stessa strategia, ma prima di arrivare a questa tappa fondamentale è la capacità di sapersi organizzare.

E la nuova sfida che mi aspetta in questo secondo viaggio a Mosca è quella di organizzare una sessione di registrazione con 60 musicisti, un lavoro impegnativo. In questo caso sapersi organizzare diventa fondamentale.

Come si può organizzare tutto il materiale, i contatti, gli obiettivi, gli incontri che si hanno a disposizione senza perdersi, e garantire la buona riuscita di un progetto? Ecco allora qualche dritta che può aiutarti nella gestione corretta del tuo tempo e organizzarti al meglio!

1.Scegliere un buon ambiente di lavoro

Non importa che si tratti della tua stanza, del tuo ufficio o di un qualsiasi spazio della tua casa. Conta che tu scelga un’ambiente che ti tenga lontano da ogni tipo di distrazione, che ti faccia sentire a tuo agio e ti permetta di concentrati. E non sottovalutare l’importanza di non circondarti di spazi troppo disordinati. Scegli solo tutto ciò che ti è unicamente fondamentale ai fini del tuo lavoro.

2. Pianificare…scrivendo!

Mai pensato che scrivere può essere una buona soluzione? Non solo per ricordare tutto quello che dovrai fare per la buona riuscita del tuo progetto, ma anche per visualizzare il carico di lavoro che dovrai svolgere, comprendere quanto tempo della giornata, della settimana o del mese ti occuperà. E’ una scrematura fondamentale per capire anche quale attività puoi svolgere tutte in una giornata e quali invece richiedono tempi diversi.

3. Programmare le tue attività

Una volta che hai riportato tutte le attività che ti sarà indispensabile svolgere e che le avrai analizzate, potrai iniziare a programmare quali e come svolgerle in ordine di importanza. Ci saranno sicuramente alcune che avranno precedenza su altre. Un’agenda può esserti molto utile nella tua organizzazione.

4.Prenditi cura di te stesso

Per organizzarsi ci vuole la carica giusta, e quella parte prima di tutto da te stesso. Se vuoi seguire con costanza e successo la tua programmazione, ricordati sempre di iniziare la giornata con una buona colazione, quale pausa per rigenerarti, concederti una corsa a fine giornata e andare a dormire presto.

5. Armarsi di pazienza

Una buona dose di pazienza ti aiuterà anche a saper gestire gli imprevisti, che possono sempre essere dietro l’angolo.

Previous post

UNTIL THE END OF TIME: ESCE IL NUOVO SINGOLO DI FERRUCCIO FUSETTI!

Next post

La gente non compra quello che fai, ma il perché lo fai

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”