Comunicato

EkynoxX “la musica elettronica al Sanremo Rock &Trend”

URL

san 8 bis.jpg

Di ritorno da Sanremo per il Sanremo Rock & Trend ,portano a casa il primato di essere stata l ‘ unica band in finale con sonorità electropop cantato in italiano “Extraterrena “e “Impulsi d’Amore”, impatto scenico e strumentazione degna di Festival d’avanguardia mitteleuropei e non certo da Rock ska Folk contest ,comunque sia i ragazzi di questo progetto hanno saputo promuoversi e muoversi bene nel contesto ,riempendo di flyer della band  e cd promo la città della musica oltre ad essersi presentati in costume di scena alle finalissime pur non essendosi qualificati ,creando curiosità tra il pubblico ,la gente e i turisti in città e addirittura i complimenti di qualche organizzatore e di un paio di giudici della finalissima che ovviamente il giorno della loro esibizione non erano presenti, l’esibizione degli EkynoxX fu incappando cosi in tatuate signorine DJ rockettare e pensionati nostalgici ed integralisti Metallari che nulla hanno a che fare con avanguardia ,elettronica e più verosimilmente contro forme musicali tecnologiche e moderne .L’obbiettivo degli EkynoxX è stato raggiunto  ,suonare all’Ariston non è da tutti i giorni nel frattempo rientrano in studio per la preparazione delle nuove originali versioni dei singoli e per lavorare sull’album dove corre voce già sul titolo “Confini” una sorta di filo conduttore che piace tanto  alla Band ,dove l’idea di Frank Rossano prenderà forma nei testi ,ogni brano avrà all’interno dei brani stessi la parola “Confini”.

Quando si parla di confini ci si riferisce di solito a limiti di spazio o di tempo: in realtà il concetto è molto più ampio e si presta a diverse interpretazioni e significati. I confini servono anche a delimitare un territorio: storicamente alcuni Paesi sono rimasti per lungo tempo divisi dagli altri. Tipico esempio da ricordare è il Muro di Berlino, caduto nel 1989.

Ma i confini possono essere anche mentali: c’è chi vive di pregiudizi tali da non riuscire ad apprezzare la realtà che lo circonda a 360°.

Avere una mente aperta significa appunto non porsi confini o limiti di nessun tipo nei riguardi di persone e situazioni che si incontrano nella vita. Quando i confini di qualsiasi tipo finiscono con il condizionare la vita, è chiaro che non si è più né liberi, né tantomeno felici

Previous post

Le semifinali del Premio Poggio Bustone ai Forward Studios di Grottaferrata

Next post

Un giuramento all’orizzonte, l’album d’esordio di Julian Ross

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”