Aiuto EmergentiBand

Fallire 5.000 volte oppure scoprire 5.000 alternative ?

E non sono solo storie…

Mi trovo molto spesso a leggere libri e manuali sulla creatività. E’ una cosa che mi appassiona e che mi aiuta a sperimentare sempre cose nuove.

Oggi mi sono imbattuto in una frase che mi ha fatto pensare. Thomas Edison fallì 5.000 volte il tentativo di creare il filamento dell’allora sconosciuta lampadina. Un aiutante chiese ad Edison perchè dopo tutti quei fallimenti continuasse ancora nei tentativi. Edison stupito rispose “fallimenti? non conosco questa parola. Ho scoperto 5.000 cose che non funzionavano“.

Partendo da questi pensieri si puo tranquillamente arrivare a quello che piu’ interessa a noi, il successo di una band o artista emergente.

Ascolto volentieri i demo che le band mi mandano oppure i link  che portano alle pagine Facebook, Reverbnation o ancora meglio sui siti personali. Di solito ci trovo 5-6 canzoni che vengono pubblicizzate come l’ultimo album autoprodotto. Quello prima normalmente era di un anno indietro.

Ora, se queste band cercano di sfondare nel music business proponendo 5-6 canzoni (10 nella piu’ rosea delle ipotesi) all’anno ci sono solo 2 possibilità che la cosa riesca:

1) Sono dei fenomeni paragonabili ai grandi compositori quali Mozart, Beethoven, Bach ecc…

2) Hanno qualche milione di euro da spendere in pubblicità.

La realtà è ben diversa. Per trovare la canzone giusta, quella che spalanca le porte alle major, quella che fa scintillare gli occhi al produttore che l’ascolta, quella che una volta passata in radio la senti canticchiare anche dal salumiere o quella che la gente si mette come suoneria del cellulare,  esce 1 volta nella vita della band. Avere la presunzione che in quelle 5/6 canzoni all’anno si nasconda il santo graal della musica è pura illusione.

Vi faccio un esempio. Pensate alla band storica che piu’ ammirate. Sicuramente avrà un minimo di  6-7 album sulle spalle. Fanno un totale di 70 canzoni circa. In queste 70 canzoni sono piu’ che sicuro che 1 o 2 sono state le hit che li hanno resi famosi. Poi ce ne saranno 6-7 (1 per album) che reputate una gran bella canzone.  50 saranno nella media  ed   10 le avete classificate  pessime perchè sono state fatte solo per riempire l’album.

Ripensate alle 5.000 volte di Edison come alle canzoni che create. Sono delle prove per arrivare alla canzone perfetta. So quanto sia importante per una band far sentire i propri lavori (e questo è un bene) ma non fermatevi a gongolarvi sul fatto che avete pubblicato un Ep. Continuate a creare canzoni dopo canzoni. E’ un processo duro e lungo ma che porta alla riuscita. Non dovete necessariamente pubblicare tutto quello che create. Sperimentate queste canzoni durante i live, guardate la reazione della gente e analizzate quello che ha funzionato e quello che invece non va. Usate queste informazioni per la canzone sucessiva… e così via.

Se poi invece il vostro lo considerate un Hobby, ben venga 1 demo con 5 canzoni all’anno….. ma se sei rimasto a leggere fino a questo punto, so che miri a qualcosa in piu’ dunque sto preparando per te una serie di articoli su come lavorare per trovare la canzone giusta che ti spalanchi le porte delle etichette/produttori. 

A presto

 

 

 

Previous post

La crisi abbatte tutti: LOCALI LIVE

Next post

Intervista a Ilaria Fantin

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”