Strumenti Musicali

Batteria Elettrica YAMAHA – DTX950K

Innovazione tecnologica da casa Yamaha

La YAMAHA – DTX950K ultima nel suo genere, rappresenta l’ultima innovazione tecnologica del noto marchio della Yamaha.

Dopo tanti anni di esperienza alla spalle con produzione di numerose batterie elettriche, la Yamaca migliora alcune caratteristiche dei modelli precedenti e propone nuovi modelli di batterie basati sui nuovi sistemi di drum pad elettronici, con la creazione finale del DTX-PAD.
Questo nuovo sistema chiamato per l’appunto, DTX-PAD garantisce un’ impronta raffinata, di grande naturalezza al tocco con un estrema sensibilità e silenziosità rispetto ai classici drum pad. Questo nuova innovazione è stata riconosciuta e approvata dai migliori batteristi che hanno notato la grande differenza dai drum pad tradizionali.

Caratteristiche YAMAHA – DTX950K

E costituita da quattro tom, tre piatti, un rullante, Charleston e kick pad disposti in maniera molto originale. Il rullante 12″, due tom 10″ e due floor tom da 12″. Dotato anche di HEXRACK in acciaio che offre grande stabilità e sostegno all’intera struttura.

Troviamo il pad Charleston RHH135 in grado di riprodurre fedelmente l’azione del pedale, rendendo il suono naturale, morbido e deciso. E possibile scegliere e controllare i suoni utilizzando delle aree del pad dove è disponibile anche la funzione per suonare in “foot splashing”. Troviamo incluso anche il pad Charleston HS740A.

Il kit pad KP125W garantisce la produzione pulita del suono anche quando si usano i doppi pedali, in più ha un foglio di protezione che copre la testa della batteria e la rende più potente e durevole.

Ci sono 2 pad piatti PCY155 da 15 pollici e l’ultimo, il PCY135 da 13 pollici e sono dotati di tre zone, pad, bordo e cup dove ogni zona produce un suono diverso. I pad sono stati realizzati in Textured Cellular Silicone, una nuova tecnica innovativa di casa Yamaha.

Questa batteria ha numerose funzioni con il quale sbizzarrirsi, si pensi alla funzione metronomo che consente di modificare e impostare precisamente i diversi tipi di note e le loro posizioni, la funzione groove check che verifica la scansione e avvisa in caso di allontanamento dal ritmo, si può posizionare il proprio drum kit a propria fantasia creando la propria batteria originale e personale, si possono aggiungere suoni e memorizzarli, registrare le proprie performance attraverso le connessioni MIDI, usb e con il software DAW, utilizzare suoni tratti da sorgenti sonore esterne o utilizzare microfoni con la connessione integrata AUX IN/SAMPLING IN. Insomma, tante funzioni e tanti software per far emergere la propria creatività attraverso il suono di una rivoluzionaria batteria firmata Yamaha!



Previous post

DBZ Bolero FM : e se te ne regalassero una ?

Next post

ARTESUONO recording studio

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”