Aiuto EmergentiBand

Manca l’ispirazione ? 8 idee per essere piu’ produttivo !

Qualche aiuto per essere piu’ produttivi!

Oggi parliamo di un momento fondamentale e tra i più belli per ogni musicista: si tratta della fase di composizione.

Step che spesso oscilla tra il bello e il dannato quando magari siamo sul punto di finire una canzone, e l’ispirazione d’improvviso sembra essersi dileguata oppure semplicemente non ci si sente mai soddisfatti di quanto realizzato. Ecco che oggi vi lascio alcuni suggerimenti per ritrovare la luce artistica che può capitare di perdere di vista.




1.Non banalizzare, trascurare e disprezzare subito le tue idee


Spesso accade che allo sbocciare di una nuova idea per infiniti motivi la demoliamo immediatamente, dicendoci “No, inizio da capo”. Ripartire è fondamentale, ma prima o poi una pista va seguita altrimenti si finisce per rimandare continuamente provocando circoli di idee senza sbocco che non vi porteranno da nessuna parte. Come ci ricorda Thomas Edison “Il genio è l’ uno per cento di ispirazione, il novantanove per cento è sudore”: vale la pena quindi iniziare a lavorare un abbozzo e vedere fino a dove ci porta. Solo dopo essere andati in fondo e magari aver scoperto che non può funzionare, allora sarà il caso di ricominciare.




2. Scrivere qualcosa ogni giorno


Questo punto si collega al precedente. E’ chiaro che l’ispirazione per comporre non è sempre presente: dei giorni saranno più produttivi di altri, ecco perchè non puoi programmare di quanto andrai avanti nel lavoro. Tuttavia buttare giù qualcosa ogni giorno, e non ha importanza quanto, è pur sempre un passo avanti che ti farà anche sentire meglio grazie alla percezione di star procedendo. Ciò motiva molto nel portare a termine la composizione.




3. Una piccola pausa prima di procedere: fare una passeggiata


Piuttosto che spingersi a comporre fino all’alba, è molto più salutare dedicarsi ad una piacevole passeggiata all’aria aperta. L’ossigeno e una buona respirazione vi aiuteranno a concentrarvi maggiormente oltre che a suggerirvi nuove idee, la natura infatti e quanto ci circonda può essere grande motivi di ispirazione.




4. Ascoltare la propria musica con orecchie “riposate”


Ricordate di fare una pausa tra una sessione di lavoro e l’altra, proprio per evitare che le vostre orecchie ne escano “fumate”, a forza di ascoltare sempre lo stesso loop e idee musicali. Vi siete mai chiesti perchè quando create una musica un giorno, il mattino successivo qualche volta vi siete stupiti di quanto avevate ascoltato in precedenza? Insomma vi sembrerà che qualcosa non funzioni, ma il giorno prima le vostre orecchie stanche, abituate a sentire sempre lo stesso, non ci hanno fatto caso. Ecco perchè le pause dal lavoro sono fondamentali, specie se lavorate al computer.




5. Seguire una struttura


Quando si parla di creazione e composizione non è bello usare il termine “programmare”, ma talvolta può essere utile: se per esempio si compone una musica da film, è importante tenere a mente per quale scena è prevista e se il nostro lavoro si adegua alla finalità della nostra composizione. Ciò può soffocare la creatività, ma ci aiuta a tenere a mente il nostro percorso: una buona idea può essere quella di realizzare anche altre eventuali idee musicali che vi affiorano e in seguito vedere se possono adeguarsi alla composizione sui cui state lavorando.




6. Accetta il consiglio di amici e altri musicisti


Confrontarsi con altre persone, che siano addetti ai lavori e non, è fondamentale per trarne il meglio dal vostro lavoro. Se ad esempio vi siete bloccati, chiedere consiglio ad un musicista può aiutarvi a collezionare nuove idee per procedere. Se invece volete arricchire la vostra composizione, far ascoltare la vostra musica anche a chi non è musicista può fornirvi nuove suggestioni. Ecco perchè è importante che facciate ascoltare la vostra musica, così da migliorarvi con critiche e impressioni costruttive.




7. Scrivi in un nuovo stile


Rinnovarsi e accettare nuove sfide fa parte della vita, come anche del lavoro. Si approfondisce l’interesse verso la composizione e ci si mette alla prova come musicisti scrivendo in stili diversi: se ad esempio di solito scrivi musica hip-hop, allora lanciati nella composizione di un pezzo jazz. Per acquisire questa poliedricità sarà fondamentale quindi dedicarsi ad un ascolto di musica sempre nuovo, attento e variegato: in questo modo riuscirai a creare anche un tuo stile, fatto dai suoni che ti hanno maggiormente influenzato nell’ascolto e nella scrittura.




8. Impara da altri compositori, autori e produttori


Immagina come il tuo musicista componga, che percezioni sviluppi nell’ascolto e nell’osservazione, come le renda in musica:questo lavoro mentale può aiutarti a creare nuove idee, stili e melodie per la tua composizione. Anche visitare il sito web di musicisti può essere utile, per scoprire i loro consigli sulla composizione e produzione.

Previous post

10 fondamenti del music business ispirati da Gandhi

Next post

Evazero: "Tenebre" il nuovo ep

Alberto

"Se dai un pesce a un uomo, egli si ciberà una volta sola. Ma se tu gli insegni a pescare, egli si nutrirà per tutta la vita.”