Aiuto EmergentiBand

4 Passi per trasformare i tuoi progetti musicali in risultati concreti

Da obiettivi a risultati!



Avete voglia di trasformare i vostri progetti in qualcosa di concreto?

Spesso la parola obiettivo non è così positiva: perchè una volta che è stata posta nella nostra mente, apre subito la possibilità del suo inverso, e cioè di non riuscire a raggiungere il nostro obiettivo e fallirlo. E la prospettiva di un fallimento inizia a spaventarci, spingendoci a fare i bagagli. Finiamo così in un circolo di mediocrità nel quale respiriamo solamente l’impossibilità di agire.

E’ bene quindi lavorare su alcuni punti che trasformino gli obiettivi in qualcosa di realmente concreto, insomma in “Risultati”.




Qual è il motivo che realmente ci anima e ci spinge a voler centrare il nostro obiettivo?

Non è il semplice atto di realizzarlo, ma è il lavoro che compi in onore di quel punto raggiunto. Così diventa importante focalizzarsi fortemente su quell’obiettivo: ci possono essere degli obiettivi provvisori senz’altro nella propria vita, ma l’importante è non abbandonare mai quelli che sentiamo più fortemente di volere e che ci possono soddisfare davvero, perchè frutto di un lungo lavoro. E’ importante quindi mettere da parte la pigrizia pur essendo difficile determinare esattamente quanto ci si metterà per raggiungere un obiettivo. Gli obiettivi che ti crei sono i tuoi livelli di gioco, e puoi stabilirne le regole fino a quando sei nel gioco.

Prima quindi di stabilire i propri obiettivi è importante anche guardare a cosa realmente si vuole nella propria vita, così da comprendere meglio lo scopo che ci stiamo prefiggendo, e specificamente nella propria carriera. Insomma create un vostro “Statement”, una sfida e una promessa che fate a voi stessi.




1. Inziare a lavorare sulla tua sfida o “Statement”


Il proprio “Statement” deve essere una frase che farà si che tutti sappiano il vostro obiettivo primario sia nella vita che nella carriera musicale. E’ il più importante perchè ispirerà ogni vostra azione, obiettivo, ambizione. Si può definire anche come quello finale, l’ultimo, supremo ma sarà il più grande e il più proficuo dei vostri desideri: sarà qualcosa che può essere oggi, non qualcosa che aspetti di ottenere. Così in vista del proprio “Statement”, tutto quello che faremo sarà in linea con quello: scrivere un testo, creare un arrangiamento, comporre una nuova melodia…parlerà tutto del nostro statement. E se durante la carriera ci sarà qualcosa non in linea con questa nostra fede, molto probabilmente o vi rinunceremo oppure cercheremo di trovare il più piccolo fattore che possa riscontrarsi nel nostro credo.

Per immaginare e sentire quale sia il vostro statement, basterà valuterà i nostri obiettivi e trovare tra loro i comuni denominatori, oltre a porsi alcune domande: Perchè hai scelto proprio quegli obiettivi? Cosa c’è dietro? Ti farà fare soldi,  ti farà viaggiare ed esprimere le tue potenzialità attraverso la musica?

Le vostre azioni dipenderanno proprio da quegli obiettivi per i quali lavorerai. E una volta stabiliti quegli obiettivi di cui parlavamo sopra, potete anche scriverli perchè aiuta molto a prepararvi alla vostra sfida, rispondete alla domanda “Cosa dice di te?”. Scrivete la domanda e anche la vostra risposta, che conterrà però tre opzioni: una volta modificate e valutate, vedrete che queste tre opzioni formuleranno una sola frase che se sentirete vostra , e se potete condividere con altri facendovi comprendere al volo….allora avete trovato il vostro “Statement”.

Così avrete chiarito davvero a voi stessi cosa volete, cosa cercate…ed è così che i risultati inizieranno ad arrivare.




2. Valuta cosa hai già e cosa ti piacerebbe avere


E’ il momento di fare una lista di tutti gli obiettivi da raggiungere nella propria vita, nella propria carriera musicale e per se stessi, e poi una lista di ciò che si possiede già( persone, capacità, risultati, cose tangibili) e di ciò che manca. Una buona idea potrebbe essere anche quella di riportare le opinioni di familiari e amici, che possono aiutarvi a riempire la lista con qualche obiettivo che non avete valutato. Resterete sorpresi di quello che già possedete.

Ora il segreto sarà quello di perseguire tutti gli obiettivi: non ha importanza se nel frattempo qualcuno si realizzerà, certo sarà un obiettivo diventato risultato, ma dovrete rimanere fedeli alla vostra lista sempre, perchè quell’obiettivo raggiunto non definirà voi stessi e la vostra carriera. L’obiettivo più grande e importante da raggiungere sarà quello di vivere nel modo in cui desiderate.




3. Trova il tuo principale potenziale di entrata, ovvero il tuo “cavallo di battaglia”


State facendo molti live per farvi conoscere, guadagnare soldi, vendere gadget o riuscire ad ottenere un contratto? Avete tante risorse e passioni?

Se foste il menu’ di un ristorante, tutti questi modi di guadagnare si chiamerebbero “portate”, e spremersi così non porterà a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Sebbene si ami lavorare e dedicarsi a diversi campi dell’industria musicale, bisogna ricercare il proprio punto forte da cui avverrà la nostra entrata nel mondo della musica e quindi concentrarsi sulle capacità, energie e azioni che porteranno a dare il via alla propria carriera senza immobilizzarsi non sapendo da dove iniziare.

Fate una lista così di cose e capacità in vostro possesso e poi chiedetevi: “Quale di queste cose mi porterà ad espandere e a riuscire a realizzare anche le altre?”. Ancora una volta scrivere questi processi ci aiuterà ad avere le idee più chiare e a focalizzarci su ogni aspetto che ci porterà alla realizzazione dei nostri obiettivi.

Stabilito quindi il vostro “cavallo di battaglia”, non dimenticate di dare uno sguardo anche alle altre “portate” che avete scritto: durante la vostra vita e la vostra carriera, potrebbero anche diventare il nuovo “cavallo di battaglia” pur non essendolo al momento. Così se qualcosa non dovesse andare per il verso giusto, sapete che potete puntare anche su qualche altra vostra capacità o progetto che vi valorizzi, permettendovi di proseguire.




4.Entra in azione! E trasforma il tuo piano in realtà, tappa per tappa


E’ il momento di creare un calendario, e quindi darsi un tempo. Sarà pur vero che non possiamo stabilire il tempo precisamente il tempo che ci vorrà per ottenere quello che desideriamo, ma un calendario ci aiuterà a non distrarci dal nostro obiettivo senza rimandare continuamente. Create un calendario e scrivete i risultati che vi piacerebbe raggiungere in un determinato arco di tempo, scrivete le azioni necessarie per poter vedere realizzati quegli obiettivi e poi seguitele come se la vostra vita dipendesse da loro.

Piccola nota sui risultati da raggiungere per se’ stessi: si tratta di piccoli obiettivi, punti di riferimento e  bersagli da raggiungere. Non siate eccessivamente legati a quest’ultimi attendendo la loro realizzazione, ma continuate a lavorare e valutare accertandovi di essere sempre mossi da ciò che state facendo e che vi conduce alla carriera che desiderate, non importano i risultati raggiunti fino a quel momento.

E infine una piccola nota sulla sopraffazione: la sopraffazione è dovuta a due cose, al lavorare da soli e al diventare stagnanti. Meglio quindi chiedere aiuto e riconcentrarsi per entrare in azione!






” Vuoi aiutare la musica emergente ? Condividi l’articolo tra i tuoi amici musicisti, grazie !! ”