Varie

Intervista ai Noiseful Silence

Conosciamo questa band
Una serie di domande fatte alla band per farli conoscere anche ai visitatori del QuadriProject.

noiseful-silence-band-2013-570x337

1 – Ciao ragazzi, iniziamo con la classica domanda:chi sono i Noiseful Silence?Parlateci della vostra storia.

Ciao! I Noiseful Silence sono una band che si è formata nel 2006 a Firenze. Come la maggior parte delle band, ha avuto diversi cambiamenti di line up, ma finalmente da quattro anni abbiamo raggiunto il giusto feeling tra i componenti e ci siamo stabilizzati!!! In questo lungo periodo abbiamo registrato due EP, ci siamo fatti le ossa calcando molteplici palchi a giro per l’Italia e siamo cresciuti. Proprio in questi giorni uscirà il nostro primo album e non vediamo l’ora di farvelo ascoltare!!

2 – A breve uscirà il vostro nuovo album “Shades Of Red”, quanto lavoro ha richiesto tra scrittura e registrazione?Che tipo di lavoro deve aspettarsi il pubblico?

“Shades of Red” ha una storia abbastanza travagliata, sarebbe dovuto uscire molto prima, ma per una serie di motivi abbiamo dovuto rimandare ed aspettare questo momento!
Adesso manca davvero poco!! Cosa dovrebbe aspettarsi il pubblico? Bella domanda!! Sicuramente qualcosa di non “sentito e risentito”! Abbiamo cercato di staccarci da quelli che ormai sono gli stereotipi del metal moderno, provando a miscelare le molteplici influenze che ci caratterizzano e speriamo che questo venga apprezzato da coloro che verranno a sentirci o ascolteranno l’album!

3 – Quali sono le tematiche principali affrontate nel disco?C’è un filo conduttore che collega le varie song?

No, non è un concept album, anche se magari in futuro probabilmente prenderemo in considerazione anche questa strada! “Shades of Red” è composto da canzoni scritte molto istintivamente, che spesso parlano di esperienze personali a noi componenti della band! L’unica eccezione è il singolo “Spellbound”, che parla di quanto oggigiorno la gente venga lobotomizzata dalla televisione (e da chi la fa) e quanto questa influisca troppo in negativo sulle persone stesse.

4 – Quali sono le vostre influenze musicali principali?E come hanno contribuito a plasmare il vostro sound?

Siamo cinque persone con gusti musicali molto differenti, questo è stato lo stimolo per raggiungere un giusto compromesso e per creare un nostro sound personale! Non è stato facile, in quanto spesso ci siamo ritrovati a dover quasi litigare tra di noi proprio per queste divergenze, ma alla fine ci siamo resi conto che, in realtà, era proprio quello che ci serviva per non cadere in una facile banalità compositiva. Ascoltiamo di tutto…veramente!! E le influenze sono davvero tante! Non basterebbe un intera pagina per definire tutte le varie (tendenze) musicali che possano aver contribuito alla realizzazione di “Shades of Red”!

5 – Progetti per il futuro?Avete intenzione di fare un tour o date varie??Usciranno anche dei video??

Certo!! Stiamo attualmente organizzando un tour promozionale verso settembre/ottobre e toccherà molte città italiane ed alcune estere! Proprio in questi giorni è uscito video di “Spellbound”, primo singolo dell’album! Dategli un occhiata!!

6 – Come siete entrati in contatto con la label To React Records?Che cosa vi aspettate a livello promozionale??

Avevamo sentito parlare molto bene di To React Records dai nostri produttori, di conseguenza decidemmo di contattarli per fargli sentire il disco e capire se fossero stati interessati al progetto. Ci sono sembrati subito persone serie ed affidabili, una realtà piccola, ma con una gran voglia di crescere e di impegnarsi molto per le proprie band. Questo è il motivo principale per il quale abbiamo scelto di firmare con loro! Per quanto riguarda le aspettative a livello promozionale, abbiamo già alcuni accordi e le idee molto chiare su come muoverci!!

7 – Qual’è il vostro rapporto con la dimensione live??

Senza troppe parole possiamo dire senza ombra di dubbio che il live è la nostra massima espressione! Suonare la nostra musica ed interagire direttamente con chi ci viene ad ascoltare e ci segue è la cosa che ci da più soddisfazione in assoluto! Senza live e le persone che ci danno la forza per andare avanti i “Noise” non esisterebbero!

8 – Siamo giunti alla fine, a voi la parola per salutare i lettori.

“Shades of Red”, il rosso, il tramonto, il passaggio dal giorno alla notte, una mutazione…ecco cosa rappresentano per noi le “sfumature di rosso”. Se anche voi state vivendo nelle “sfumature di rosso”, state compiendo un cambiamento, un evoluzione, allora “Shades of Red” è il disco che fa per voi. Vi aspettiamo ad un nostro concerto!
Stay Noise!

Informazioni:
www.toreactrecords.com
www.acmerecording.it