Band e Redazionali

After Moat: "AfterMoat"

Ermetici e violenti ma con calibrata musicalità
Gli After Moat sono una band metalcore melodico originaria del Veneto, nata nel 2005, dall’incontro di Jordan Parise e Fabio Piasentin di S.Michele al Tagliamento ai quali si sono aggiunti Konstantin Dzhanshiev e Simone Luise entrambi di Pordenone;

Nel settembre del 2010, in seguito all’abbandono di Fabio, entra nella band il bassista Matteo Marchiò. Un EP all’attivo e un’intensa esperienza live sui palchi di quasi tutta Italia fa di questa band  un ottimo gruppo. Nel 2012 incidono il brano “Immota manet” scritto per ricordare e denunciare la situazione dei cittadini aquilani a due anni dal terribile sisma che ha colpito l’Abruzzo-

Nel giugno del 2013 è uscito il loro primo epico album omonimo  destinato a fare la storia del genere, fortemente ispirato dal nu-metal/metalcore americano, che grazie alle diverse esperienze dei componenti hanno creato un mix di stili e caratteri diversi, dando vita ad un sound  caratterizzato da melodie ben amalgamate tra voci e chitarre, da una linea ritmica granitica e corposa contrassegnata da improvvisi cambi di tempo e di intensità.

Ermetici e violenti ma con calibrata musicalità, questo gruppo mette nelle sue esecuzioni grinta “melodica”, definizione controversa ma appropriata al fluire musicale della band, che alterna un sound ben costruito e morbido a scatti psichedelici; la padronanza è palese, e l’unicità a un ottimo livello, “Immota manet” è di certo irripetibile e ispirata, di questo gruppo ne sentiremo parlare ancora…garantito.

Line up:
Jordan Parise (chitarra e cori)
Fabio Piasentin (basso)
Konstantin Dzhanshiev (voce e chitarra)
Simone Luise (batteria e cori)

I link degli After Moat 

ERO Promotion  

Facebook 

ReverbNation 

Youtube

MySpace  

Roadrunners Records