Band e Redazionali

Dropshard

 

Dropshard : Rock Progressivo

Leggi la recensione:
Nel settembre 2007, provenienti dalla giovane band Antares nata tra i banchi delle superiori di Vimercate (MI), Sebastiano Benatti (chitarra), Tommaso Mangione (batteria) e Alex Stucchi (basso) fondano i Dropshard.

I tre decidono di dar vita a un progetto che dia loro la possibilità di esplorare le sonorità del rock progressivo e dei gruppi che hanno contribuito alla loro formazione musicale, unendo a ciò un continuo lavoro sulle proprie idee e ispirazioni, arrivando così a comporre un buon numero di brani propri.

Sulla scia di gruppi contemporanei quali Pain of Salvation, Riverside, Porcupine Tree e con un occhio sempre attento alle origini del genere e a gruppi quali Genesis, Yes, Jethro Tull e Led Zeppelin, il gruppo inizia una serie di prove e concerti che li porterà, nella prima metà del 2008, a produrre il primo disco demo DSI e nel 2009 il suo successore DSII.

La band ha subìto nel corso degli anni vari cambi di formazione, fino ad arrivare ad una line up di cinque elementi – tra cui il cantante Enrico Scanu – che nel 2010 si è vista particolarmente impegnata on stage in varie manifestazioni e festival; il crescente apprezzamentoda parte del pubblico e della critica portano il gruppo a partecipare e a vincere il primo premio di un concorso musicale organizzato dal Woodstock di Como.Finalisti di un altro concorso brianzolo, Orfani di Palco 2010, suonano ad un importante evento dedicato al progressive rock internazionale, l‘eXProg di Mogliano Veneto (Treviso), con nomi illustri quali i Marillion, Tony Levin Stickmen Trio e Le Orme.

Sempre nel 2010 nasce l’idea che sta alla base di Anywhere But Home, primo album registrato in studio dalla band, che si sviluppa in otto brani raccolti in una suite più una bonus track. Il disco viene pubblicato a livello internazionale nel febbraio 2011 tramite la Sonic Vista Music, etichetta discografica dell’inglese Ken Foster.

Con Marco Zago come nuovo tastierista, nel maggio 2011 la band approda in Inghilterraper partecipare alla prima edizione dell’Electric Garden Festival, evento di tre giorni dedicato interamente alla musica prog riscuotendo un grande successo; ora i Dropshard sono al lavoro sul nuovo disco. 

 

 In september 2007, after being involved in the new fresh project Antares, Sebastiano Benatti (guitar), Tommaso Mangione (drums) and Alex Stucchi (bass guitar) set up the Dropshard.

The band goal is to explore classic progressive rock sonorities and merge them with fresh ideas, creating a variety of original songs and concepts.

Taking inspiration from bands like Pain of Salvation, Riverside, Porcupine Tree, Genesis, Yes, Jethro Tull and Led Zeppelin, the band starts with a series of performances and publishes two demos – DSI & DSII – of brand new songs. In these years of rehearsing the ensemble is well established and reinforced, reaching a solid five-elements lineup – among which Enrico Scanu on vocals.

The growing appreciation from public and critic leads the band to win the first prize of the Woodstock Metal Race Contest competing with more than 40 bands. They take part of an important Progressive Rock event, the eXProg in Mogliano Veneto (Treviso), with bands like Marillion, Tony Levin Stickmen Trio and Le Orme.

In 2010 the band gave birth to the concept for their first album, Anywhere but Home, a suite in 8 movements and a bonus track. The album, recorded in november 2010, is published worldwide by english label Sonic Vista Music in february 2011.

With Marco Zago as new keyboardist, Dropshard reach Englandfor the first time at the Electric Garden Festival in Blackpool in may 2011, and now they’re working on the new album. 

Email, contacts:

Info: dropshard@gmail.com
Booking & management: Sara Pirovano +39 3408493205 | management.dropshard@gmail.com
Label: Ken Foster +44 (0)7875407362 | ken@sonicvistamusic.co.uk

Find us on:

Myspace: www.myspace.com/dropshard
Facebook: www.facebook.com/dropshard
Reverbnation: www.reverbnation.com/dropshard
Twitter: www.twitter.com/dropshard
Jamendo: www.jamendo.com/it/artist/Dropshard