Band e Redazionali

Manta Rays

stile energico e immediato

I Manta Rays sono un invito a scatenarci trascinando nel presente la palpitante energia, i ritmi stringenti e le melodie distorte di altre epoche musicali.

CHI SONO I MANTA RAYS:

Nato e cresciuto a Johannesburg, con all’attivo un lungo periodo di vita e musica a Londra e di recente trasferitosi in Italia (Padova e poi Vittorio Veneto, TV), Stephen G. Trollip (guitar, vocals) ha riunito alla fine del 2010 i musicisti locali Elio De Limone (bass, backing vocals) e Sebastiano Ziroldo (drums, backing vocals) in un nuovo progetto musicale con l’idea di iniettare il sound, l’energia e l’attitudine del soul anni ’60 e del punk-garage classico in una manciata di nuove canzoni.

Il trio ha velocemente coagulato il materiale sufficiente per un primo demo e un live-set iniziando a frequentare diffusamente i palchi della regione con il nome Manta Rays, rodando sia il repertorio che lo show e incontrando l’interesse di Garage Records con cui inizia la registrazione del nuovo disco nell’estate 2011.I Manta Rays sono un esempio di stile energico e immediato ma ricco di riferimenti, dove alla vasta gamma di influenze si mescolano scintille di originalità che derivano dalla lunga e diversa formazione dei tre componenti. Il loro album d’esordio “Manta Rays” promette di rivelare una band da seguire con interesse nella scena musicale indipendente.

COSA SUONANO:

Il loro sound, inventivo ma non pretenzioso, immediato ma ricco di riferimenti, afferma e riaggiorna l’inesauribile potere di tre accordi suonati in modo diretto e attorno a questa precisa consapevolezza si sviluppa l’omonimo album di debutto. Ognuna delle dodici tracce originali ha una propria personalità e si potrebbe ritrovare a proprio agio tra i singoli o i lati B in un classico jukebox. Tuttavia, la coesione e l’intenzione della scrittura rendono l’impressione di una band che frequenta stili e influenze da cui trarre ispirazione senza mai cadere nella trappola del semplice rimaneggiamento, mantenendo invece ben chiara la propria identità musicale attraverso la vasta gamma di generi spremuta nei 45 minuti del disco, si tratti di garage, punk, soul, surf o power pop.Con l’orecchio alle opere seminali di gruppi come gli Who, i Velvet Underground, gli Stooges o i Clash, tutte accomunate da una certa ingegnosa semplicità, un’immediatezza messa a nudo che prende l’ascoltatore alle viscere, “Manta Rays” è un esordio classico che intende in primo luogo ricordarci il motivo per cui amiamo tanto questa cosa chiamata Rock’n’Roll.

IL DISCO:

Manta Rays è stato registrato, missato, masterizzato presso lo studio di registrazione Garage Studio (garagestudiolive.com) da Pagot Marco (Maya Galattici, Chinasky). Tutta la produzione quindi è stata seguita al 100% dallo staff Garage.